L'intesa Meloni-Sunak: uniti contro l'immigrazione clandestina
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

L’intesa Meloni-Sunak: uniti contro l’immigrazione clandestina

L’intesa Meloni-Sunak: uniti contro l’immigrazione clandestina

L’asse tra Giorgia Meloni e Rishi Sunak sottolinea l’impegno congiunto di Italia e Regno Unito nel contrastare l’immigrazione illegale.

Nell’attuale panorama europeo, emerge con forza l’asse tra Giorgia Meloni e Rishi Sunak, rappresentanti rispettivamente dell’Italia e del Regno Unito. Questa collaborazione si focalizza principalmente sulla questione migratoria, con l’obiettivo di fermare gli sbarchi illegali e contrastare i trafficanti di esseri umani.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Recentemente, i due leader hanno reso pubblica la loro posizione attraverso una lettera condivisa sul Corriere della Sera. Il messaggio è chiaro: “Dobbiamo fermare quegli sbarchi illegali“. Questa dichiarazione non solo sottolinea l’importanza del contrasto ai trafficanti per i loro Paesi, ma evidenzia anche la rilevanza di tale questione per l’intera Europa.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

La crisi migratoria: una sfida Europea

La lettera di Meloni e Sunak evidenzia la gravità della situazione: ogni settimana, migliaia di migranti attraversano il Mediterraneo, molti dei quali cercano di raggiungere il Regno Unito. Questa ondata migratoria rappresenta una crisi etica, con bande criminali che sfruttano la vulnerabilità di queste persone. È anche una crisi umanitaria, con oltre 2.000 vittime registrate quest’anno a causa dei naufragi. Ma, come sottolineato da von der Leyen, è soprattutto una crisi europea.

Un cammino politico comune

L’asse tra Roma e Londra non è solo una dichiarazione di intenti, ma rappresenta un percorso politico condiviso. La determinazione di Meloni e Sunak nel ridurre il fenomeno migratorio sta già influenzando il dibattito in Europa. La collaborazione tra i due Paesi mira a ripristinare la fiducia dei cittadini e a rafforzare la cooperazione europea e internazionale.

Nel testo, Meloni e Sunak fanno riferimento ai partenariati già in atto e alle iniziative bilaterali in corso. Il Regno Unito, ad esempio, ha già stabilito partenariati in materia di migrazione con l’Albania e la Francia, e sta lavorando a nuove iniziative con il Belgio, la Turchia e l’Agenzia Ue Frontex.

La collaborazione tra Italia e Regno Unito rappresenta un esempio di come due nazioni possano unire le forze per affrontare sfide globali. La determinazione di Meloni e Sunak nel contrastare l’immigrazione illegale è un segnale forte di un impegno congiunto per un futuro migliore.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2023 13:42

Schlein ha un piano: “No a tecnici. Ecco quando torneremo al Governo”

nl pixel