Euro 2020, i risultati di venerdì 18 giugno. Pareggiano Croazia e Inghilterra. La Svezia supera 1-0 la Slovacchia.

ROMA – Euro 2020, i risultati di venerdì 18 giugno. La giornata si apre con il successo della Svezia contro la Slovacchia per 1-0. Nella sfida delle 18 Croazia e Repubblica Ceca non vanno oltre l’1-1. Termina a reti bianche, invece, la sfida tra Inghilterra e Scozia.

Euro 2020, i risultati di venerdì 18 giugno

Di seguito i risultati di Euro 2020 di venerdì 18 giugno, sfide valide per la seconda giornata della competizione continentale. (I GIRONI)

Svezia-Slovacchia 1-0
Croazia-Repubblica Ceca 1-1
Inghilterra-Scozia (ore 21)

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Europei 2020
Europei 2020

Euro 2020, Inghilterra-Scozia 0-0: reti bianche a Wembley

Inghilterra-Scozia 0-0

Marcatori:

Inghilterra (4-2-3-1): Pickford; James, Stones, Mings, Shaw; Rice, Phillips; Foden (64′ Grealish), Mount, Sterling; Kane (75′ Rashford). All. Southgate

Scozia (3-5-2): Marshall; McTominay, Hanley, Tierney; O’Donnell, McGinn, Glimour (76′ Armstrong), McGregor, Robertson; Dykes, Adams (86′ Nisbet). All. Clarke

Arbitro: Sig. Antonio Mateu Lahoz (Spagna)

Note: Ammoniti: McGinn, O’Donnell (S). Angoli: 6-5 per l’Inghilterra. Recupero: 3′ p.t.; 2′ s.t.

La prima occasione è per l’Inghilterra. Sugli sviluppi di un corner, Stones di testa colpisce il palo a portiere avversario battuto. Ancora padroni di casa pericolosi, Mount non inquadra la porta. Reagisce la Scozia con O’Donnell, reattivo Pickford. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

Nella ripresa la prima occasione è sempre per la Scozia. Dykes ci prova dopo una mischia in ara di rigore, decisivo James sulla linea. Il match prosegue senza particolari emozioni, un punto che potrebbe complicare il cammino degli inglesi.

Euro 2020, Croazia-Repubblica Ceca 1-1: Perisic risponde a Schick

Croazia-Repubblica Ceca 1-1

Marcatori: 37′ rig. Schick (R), 47′ Perisic (C)

Croazia (4-2-3-1): Livakovic; Vrsaljko, Lovren, Vida, Gvardiol; Modric, Kovacic (87′ Brozovic); Perisic, Kramaric (62′ Vlasic), Brekalo (46′ Ivanusec); Rebic (46′ Petkovic). All. Dalic

Repubblica Ceca (4-2-3-1): Vaclik; Coufal, Kalas, Celutska, Boril; Holes (63′ Kral), Soucek; Masopust (63′ Hlozek), Darida (87′ Barak), Jankto (74′ Sevcik); Schick (74′ Krmencik). All. Silhavy

Arbitro: Sig. Carlos del Cerro Grande (Spagna)

Note: Ammoniti: Lovren (C); Masopust, Boril, Hlozek (R). Angoli: 4-4. Recupero: 3′ p.t.; 3′ s.t.

Prima parte di gara con occasioni da una parte e dall’altra anche se i due portieri non hanno rischiato quasi nulla. Il match si sblocca al 37′ su calcio di rigore (fallo di Lovren su Schick). L’ex Roma dal dischetto spiazza il portiere avversario. La reazione della Croazia porta la firma di Rebic, ma la mira è imprecisa da buona posizione.

Ad inizio ripresa la Croazia trova subito il pareggio. Perisic approfitta di una distrazione della difesa avversaria per firmare l’1-1. Dopo il gol succede ben poco in campo con un punto che serve soprattutto alla squadra ceca.

Euro 2020, Svezia-Slovacchia 1-0: decide Forsberg

Svezia-Slovacchia 1-0

Marcatori: 77′ rig. Forsberg

Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Danielson, Augustinsson (89′ Bengtsson); Larsson, Ekdal (88′ Svensson), Olsson (64′ Claesson), Forsberg (90′ Krafth); Isak, Berg (65′ Quaison). All. Andersson

Slovacchia (4-2-3-1): Dubravka; Pekarik (66′ Haraslin), Satka, Skriniar, Hubocan; Kucka, Hrosovsky; Koscelnik, Hamsik (80′ Benes; 86′ Hrosovski), Mak (79′ Weiss); Duda. All. Tarkovic

Arbitro: Sig. Daniel Siebert (Germania)

Note: Ammoniti: Olsson (S); Dubrava, Duda, Weiss (S). Angoli: 7-6 per la Svezia. Recupero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

Primi minuti all’insegna dell’equilibrio con le squadre che combattono soprattutto nella zona centrale del campo. La partita è molto fisica ma non cattiva, sicuramente un contesto difficile per i giocatori di qualità che faticano a mettersi in mostra palla al piede. Fino all’intervallo non succede praticamente nulla dal punto di vista di occasioni con le due squadre che vanno al riposo sullo 0-0.

Nella ripresa il primo vero tiro in porta è della Svezia con Augustinsson, ma il portiere della slovacca si salva in qualche modo. Continua a spingere la squadra svedese, ma prima Isak non inquadra la porta e poi trova la risposta dell’estremo difensore avversario. Il match si sblocca nell’ultimo quarto d’ora. Dubrak ferma fallosamente Quaison e poi viene battuto da Forsberg. Non succede più nulla fino al triplice fischio. La Svezia vince e sorpassa la Slovacchia.

TAG:
calcio news Europei

ultimo aggiornamento: 18-06-2021


Calciomercato, Milan su Sergio Ramos. La Juventus pensa al ritorno di Pjanic

19 giugno 1938, l’Italia di Pozzo si riconferma campione del mondo: 4 a 2 all’Ungheria