Euro 2020, i risultati di mercoledì 16 giugno. L’Italia è la prima squadra ad approdare agli ottavi di finale. Vincono anche Galles e Russia.

ROMA – Euro 2020, i risultati di mercoledì 16 giugno. L’Italia è la prima squadra ad approdare agli ottavi di finale dopo il 3-0 alla Svizzera. Vincono anche Galles e Russia.

Euro 2020, i risultati di mercoledì 16 giugno

Di seguito i risultati di Euro 2020 di mercoledì 16 giugno, sfide valide per la seconda giornata della competizione continentale. (I GIRONI)

Finlandia-Russia 0-1
Turchia-Galles 0-2
Italia-Svizzera 3-0

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Euro 2020
fonte foto https://www.facebook.com/UEFAEURO/

Euro 2020, Italia-Svizzera 3-0: azzurri agli ottavi di finale

Italia-Svizzera 3-0

Marcatori: 26′ Locatelli M., 52′ Locatelli M., 89′ Immobile

Italia (4-3-3): Donnarumma G.; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini (26′ Acerbi), Spinazzola; Barella (87′ Cristante), Jorginho, Locatelli M. (86′ Pessina); Berardi D. (70′ Toloi), Immobile, Insigne L. (70′ Chiesa) All. Mancini

Svizzera (3-4-1-2): Sommer; Elvedi, Schar (57′ Zuber), Akanji; Mbabu (58′ Widmer), Freuler (84′ Sow), Xhaka G., Rodriguez R.; Shaqiri (77′ Vargas); Seferovic (46′ Gavranovic), Embolo. All. Petkovic

Arbitro: Sig. Sergei Karatsev (Russia)

Note: Ammoniti: Gavranovic, Embolo (S). Angoli: 3-2 per l’Italia. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Le squadre sono pronte ad entrare in campo. La prima occasione è per l’Italia. Cross di Spinazzola e colpo di testa impreciso di Immobile. Il match si sblocca al 19′ con Chiellini, ma la rete viene annullata dal Var per un tocco con il braccio dello stesso difensore. Il match si risblocca dopo sette minuti. Locatelli serve Berardi, il giocatore punta Rodriguez e serve il suo compagno di squadra. Per l’ex Milan è un gioco da ragazzi realizzare l’1-0. Dopo il vantaggio, l’Italia si rende pericolosa con Spinazzola. Il giocatore della Roma però sbaglia scelta e non inquadra la porta.

Ad inizio ripresa arriva subito il raddoppio. Conclusione dalla distanza di Locatelli e Sommer immobile. Reagisce la Svizzera. Prima Shaqiri non inquadra la porta, poi Donnarumma risponde presente in due occasioni su Zuber. Con il passare dei minuti i ritmi si abbassano per tutti ma non per Immobile. L’attaccante della Lazio prima non inquadra la porta in due occasioni e poi firma il 3-0. Non succede più nulla. L’Italia vince e conquista gli ottavi di finale.

Le dichiarazioni di Mancini nel post partita

Nel post partita Roberto Mancini ha parlato ai microfoni di Rai Sport: “E’ stata una partita durissima. Avremmo potuto far gol prima, abbiamo avuto occasioni e penso che la vittoria sia meritata […]. I ragazzi sono stati bravissimi, non era semplice per diversi motivi […]. Difesa a 3? Avevamo bisogno di rifiatare e ci siamo messi tranquilli […]. Galles? Dobbiamo giocare come sempre per vincere […]“.

Euro 2020, Turchia-Galles 0-2: decidono Ramsey e Roberts

Turchia-Galles 0-2

Marcatori: 42′ Ramsey, 90’+5 Roberts

Turchia (4-1-4-1): Cakir; Celik, Soyuncu, Ayhan, Meras (73′ Muldur); Yokuslu (46′ Demiral); Under (83′ Kahveci), Tufan (46′ Yacizi), Calhanoglu, Karaman (75′ Dervisoglu); Yilmaz. All. Gunes

Galles (4-2-3-1): Ward; Roberts, Rodon, Mephan, Davies B.; Allen (73 Ampadu), Morrell; Bale, Ramsey (85′ Wilson), James; Moore. All. Page

Arbitro: Sig. Artur Soares Dias (Portogallo)

Note: al 62′ Bale (G) calcia alto un rigore. Note: Ammoniti: Yilmaz (T); Mephan, Davies B. (G). Angoli: 10-7 per la Turchia. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

La prima occasione è per il Galles. Il portiere turco si oppone a Ramsey sul primo palo. La Russia reagisce con Yilmaz e Under prima di una nuova chance per Ramsey. Il giocatore della Juventus, però, davanti alla porta è impreciso. Immediata la reazione dei turchi. Morrell salva sulla linea un colpo di testa di Ayhan. Il giocatore si ripete poco dopo su Soyuncu. Sul finire di tempo il Galles trova il gol dal vantaggio. Bale serve Ramsey, questa volta il numero 10 non sbaglia davanti al portiere avversario.

Nella ripresa è ancora il Galles a creare una doppia occasione, attento Cakir. L’occasione del raddoppio arriva al 61′. Bale si guadagna prima e poi sbaglia il calcio di rigore calciandolo abbondantemente alto. Poco dopo lo stesso gallese va vicino al gol su un errore della difesa avversaria. Nel finale ancora Bale pericoloso prima della chance per Demiral. Nel finale un po’ di nervosismo in area di rigore gallese. La squadra allenata da Page approfitta degli spazi e va vicina al raddoppio con Wilson. Ancora Bale pericoloso prima della rete di Roberts che chiude definitivamente i conti. Il Galles ritorna in lotta per il primo posto, la Turchia, invece, deve sperare per entrare nelle migliori terze.

Euro 2020, Finlandia-Russia 0-1: decide Miranchuk

Finlandia-Russia 0-1

Marcatori: 45’+2 Miranchuk

Finlandia (3-4-1-2): Hradecky; Raitala (75′ Soiri), Toivio (84′ Jensen), Arajuuri; O’Shaughnessy, Lod, Schuller (68′ Kauko), Kamara; Uronen; Pukki (76′ Lappalainen), Pohjanpalo. All. Kanerva

Russia (4-3-3): Safonov; Fernandes, Diveev, Dzikhiya, Kuzyaev; Zobnin, Barinon, Ozdoev (62′ Zemaletdinov); Miranchuk (82′ Muchin), Dzyuba (85′ Soblev), Golovin. All. Cercesov

Arbitro: Sig. Danny Makkiele (Olanda)

Note: Ammoniti: Schuller, O’Shaughnessy (F); Barinov, Ozdoev, Dzikhiya (R). Angoli: 1-4 per la Russia. Recupero: 6′ p.t.; 5′ s.t.

La Finlandia trova subito il gol con Pohjanpalo, ma il Var annulla per il fuorigioco dello stesso attaccante. La reazione della squadra russa arriva con Ozdoev, palla fuori da buona posizione. Il match un po’ a sorpresa si sblocca sul finire del primo tempo Miranchuk sfrutta alla perfezione lo scambio con Dzyuba per battere il portiere avversario.

Nella ripresa succede ben poco. E’ la Russia, come sempre, a creare occasioni. Prima Golovin e Zemaledtinov non sono precisi, poi Hradecky si supera su Kuzyaev. Una vittoria che consente alla squadra sovietica di rientrare in piena lotta per la qualificazione.

TAG:
calcio news Europei primo piano

ultimo aggiornamento: 16-06-2021


Chi è Sergio Ramos

Italia-Germania 4-3, la partita del secolo giocata il 17 giugno 1970