Liverpool-Flamengo 1-0, la decide Roberto Firmino nei tempi supplementari. I Reds si laureano campioni del mondo per la prima volta nella storia.

Il Liverpool batte il Flamengo 1-0 e si laurea campione del mondo per la prima volta nella sua storia. I Reds vincono una partita complicata e caratterizzata dal grande equilibrio, rotto solo dalla rete arrivata al novantottesimo minuto, nel primo tempo supplementare.

Liverpool campione del Mondo. La decide Firmino ai supplementari

La squadra di Klopp si aggiudica una partita all’insegna dell’equilibrio e risolta solo ai supplementari dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi a reti inviolati ma non senza emozioni. I rossoneri hanno sfiorato il vantaggio in almeno due occasioni, con Gabigol protagonista in entrambi i casi che non è riuscito a sbloccare il risultato.

I Reds arrivano alla vittoria del titolo dopo aver affrontato il Monterrey, eliminato in semifinale. Il Flamengo aveva invece superato l’Al-Hilal.

Il gol di Firmino nei supplementari regala al Liverpool il primo titolo mondiale. I Reds non avevano mai vinto un trofeo intercontinentale. Klopp continua quindi a scrivere pagine di storia del club inglese, tornato ai vertici del calcio nazionale e mondiale.

Di seguito il tweet condiviso dal Liverpool sulla propria pagina ufficiale

Liverpool-Flamengo 1-0: il tabellino

LIVERPOOL-FLAMENGO 1-0

MARCATORI 98′ Firmino

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Henderson, Keita (100′ Milner), Oxlade-Chamberlain (75′ Lallana); Mane, Firmino (105′ Origi), Salah (120′ Shaqiri). All: Klopp

FLAMENGO (4-3-3): Alves; Rafinha, Caio, Mari, Filipe Luis; Arao (120′ Berrio), Gerson (102′ Lincoln), De Arrascaeta (77′ Vitinho); Ribeiro (81′ Diego), Gabriel Barbosa, Bruno Henrique. All: Jorge Jesus

Ammoniti: Mane (L), Salah (L), Vitinho (F), Milner (L), Diego (F)

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio calcio news Flamengo Liverpool

ultimo aggiornamento: 21-12-2019


Supercoppa, Juventus-Lazio, Sarri: “Partita difficile, la sento come le altre”

Serie A, le probabili formazioni della diciassettesima giornata