Liverpool: il piccolo Alfie diventa cittadino italiano

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Liverpool – Decine di manifestanti hanno provato a fare irruzione all’interno dell’Alder Hey Hospital per evitare che fossero staccati i macchinari che tengono in vita il piccolo Alfie.

LIVERPOOL – Sono state interrotte le procedure per la fine del trattamento medico per il piccolo Alfie, il bambino affetto da una grave malattia neurodegenerativa che, stando a quanto riferito dai medici inglesi, non sarebbe curabile.

Respinto il ricorso presentato dai genitori del bambino, la Corte europea dei diritti umani aveva dato il via libera all’ospedale che aveva iniziato le operazioni per lo spegnimento dei macchinari che tengono in vita il piccolo.

Una parte dei manifestanti riunitisi fuori l’Alder Hey Hospital di Liverpool ha provato ha fare irruzione nell’ospedale. È stato necessario l’intervento della polizia che ha evitato il peggio.

La convulsa giornata si è conclusa con il riconoscimento  della cittadinanza italiana ad Alfie, che potrà così continuare le cure in Italia.

Leicester Police
Fonte foto: https://www.facebook.com/leicspolice/

Caso Alfie, le parole del Presidente del Bambino Gesù di Roma

Ho parlato con i genitori, ho portato loro la vicinanza di Papa Francesco, ma anche dei tanti genitori che si trovano nella loro situazione“, ha detto all’ANSA il Presidente del Bambino Gesù Mariella Enoc che si è recato all’ospedale di Liverpool, dove è ricoverato il piccolo Alfie Evans.

I genitori non si rassegnano, stanno facendo di tutto per rallentare l’inizio della procedura ma non si può più far nulla“, aggiunge Enoc.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 23-04-2018

Nicolò Olia