La leader della Gran Bretagna, Lizz Truss, ha fatto marcia indietro e ha deciso di annullare il taglio dell’imposta sul reddito ai più ricchi.

La leader del partito conservatore Lizz Truss fa marcia indietro e decide di cancellare il piano per tagliare le tasse ai ricchi. Il motivo? Il piano fiscale proposto dalla politica non era piaciuto ai mercati. Di conseguenza, durante l’ultima settimana la sterlina aveva raggiunto minimi record rispetto al dollaro.

Così la premier britannica si è ritrovata con le mani legate, ed insieme al suo ministro delle Finanze Kwasi Kwarteng ha deciso di annullare il piano fiscale volto a tagliare le tasse ai più ricchi. In tutta questa situazione, il cancelliere dello Scacchiere Kwarteng ha reso noto che il governo non opterà per tagliare l’aliquota massima del 45 per cento, confermando l’annullamento del piano proposto.

Le asserzioni di Kwarteng su un post di Twitter: ”Non andremo avanti con il nostro piano di rimuovere l’aliquota del 45%. Oramai è diventata una distrazione per la nostra missione di vincere le sfide che abbiamo di fronte. Abbiamo capito la lezione, l’abbiamo ascoltata”, dice.

disavanzo commerciale soldi merce bilancia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sterlina ai minimi storici rispetto al dollaro

Poi il cancelliere della Bbc continua: “Siamo concentrati al 100% sul piano di crescita”. Sono queste le parole di Kwarteng a sostegno della decisione di annullare il piano fiscale della leader britannica Lizz Truss. Difatti, il piano fiscale di Truss non era piaciuto ai mercati, quindi nell’ultima settimana la sterlina aveva raggiunto minimi record rispetto al dollaro.

Secondo quanto riferito dalla Banca centrale britannica, il riprezzamento delle attività sul mercato “è diventato più significativo negli ultimi giorni. E sta interessando in particolare il debito pubblico britannico a lunga scadenza”. Nella fattispecie, se le disfunzioni in questo mercato dovessero continuare o peggiorare, si potrebbe andare incontro ad un grave rischio per la stabilità finanziaria del Regno Unito.

Per cercare di limitare i danni, il cancelliere dello Scacchiere , Kwasi Kwarteng, ha organizzato degli incontri con i banchieri. Ciò per tenere stabili i mercati, e chiedere alle banche britanniche di non scommettere contro la sterlina.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-10-2022


Caro energia: il governo Meloni prepara il primo decreto

Taglio dell’Iva su alimenti: cosa può succedere?