Lodi, si finge bambina e abusa di tre ragazze: arrestato un 48enne

Un uomo di 48 anni è stato arrestato a Lodi per aver abusato di tre bambine tra gli 11 e 13 anni, adescate con un profilo falso di whatsapp.

LODI – Un uomo di 48 anni è stato arrestato a Lodi con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di tre bambine tra gli 11 e i 13 anni. Secondo quanto riportato dagli inquirenti, il fermato aveva creato un profilo falso di whatsapp fingendosi una bambina.

Le indagini dei carabinieri sono partite dopo la denuncia da parte di una maestra che ha accolto le confidente di una delle vittime del 48enne. L’uomo è stato fermato e trasferito in carcere a Milano dove è atteso dall’interrogatorio di garanzia. Dovrà spiegare ai magistrati il motivo di queste violenze.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it

Lodi, 48enne arrestato per abusi sessuali

I controlli dei carabinieri sono iniziate dopo la confessione da parte della maestra che ha ascoltato le confidenze di una ragazzina. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo soffriva di problemi psicologici ed era incensurato. Il 48enne attirava le vittime nel proprio appartamento dove avvenivano le violenze che erano anche firmate.

Il presunto violentatore è stato portato in carcere a Milan in attesa di un interrogatorio di garanzia. Sono in corso indagini per capire se in passato sono state adescate altre bambine.

Lodi, bambine violentate da un uomo

Le chat di whatsapp hanno portato i carabinieri a fermare l’uomo. Il 48enne si fingeva una bambina sul servizio di chat per adescare le sue vittime. Le ragazzine inconsapevoli si recavano nel suo appartamento dove venivano violentate.

I filmati sono al vaglio degli inquirenti. I carabinieri stanno indagando su eventuali episodi passati anche se al momento non si hanno dei riscontri. Il 48enne nelle prossime ore sarà interrogato dagli inquirenti e dalle sue parole si potrà concludere definitivamente un caso. L’incubo per le tre bambine sembrano essere finito.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it

ultimo aggiornamento: 17-06-2019

X