La Uefa risponde alle polemiche per il no all’Allianz Arena arcobaleno con un comunicato e cambiando il logo.

Ha fatto discutere, e molto, la decisione della Uefa di respingere la richiesta della federcalcio tedesca che aveva chiesta di poter illuminare con i colori dell’arcobaleno l’Allianz Arena di Monaco di Baviera per Germania-Ungheria. Una richiesta che era arrivata dopo l’approvazione di una legge nel paese magiaro che colpisce la comunità LGBTQ: la Uefa aveva spiegato di essere contro ogni forma di discriminazione ma, allo stesso tempo, di essere neutrale di fronte alle scelte politiche di ogni singolo Paese. Le polemiche però non sono mancate e la Uefa ha ora risposta cambiando il proprio logo proprio con i colori dell’arcobaleno, a sostegno della comunità LGBTQ.

Uefa, logo arcobaleno

“La UEFA oggi è orgogliosa di indossare i colori dell’arcobaleno. L’arcobaleno è un simbolo che promuove tutto ciò in cui crediamo una società più giusta ed egualitaria, tollerante verso tutti, indipendentemente dalla loro provenienza, credo o genere” ha spiegato in un comunicato la Uefa.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Aleksander Ceferin
Aleksander Ceferin

“Alcune persone hanno interpretato come una scelta ‘politica’ la decisione della UEFA di rifiutare la richiesta della città di Monaco di Baviera di illuminare lo stadio di Monaco con i colori dell’arcobaleno per una partita di EURO 2020. Al contrario, è stata la richiesta a essere politica poiché legata alla presenza della nazionale ungherese nello stadio per la partita di questa sera con la Germania. Per la UEFA, l’arcobaleno non è un simbolo politico, ma un segno del nostro fermo impegno per una società migliore e inclusiva” ha poi concluso, cercando di spegnere le polemiche.

Uefa, no all’Allianz Arena arcobaleno: parla Ceferin

Dopo il comunicato, anche il presidente Aleksander Ceferin, in un’intervista a Die Welt ha spiegato i motivi che hanno portato alla decisione di respingere la richiesta della Federazione tedesca di colorare di arcobaleno l’Allianz Arena.

“Non vogliamo essere utilizzati per iniziative populiste, questo è l’unico motivo per cui abbiamo preso questa decisione. Troppo spesso si tenta di sfruttare il calcio, a causa della sua grande popolarità, per i propri scopi. Sapete benissimo che la UEFA non è un’organizzazione omofoba. E ovviamente non lo sono nemmeno io personalmente. Lo abbiamo dimostrato abbastanza spesso” ha dichiarato Ceferin.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 23-06-2021


Italia-Austria: ecco dove vederla in TV e in streaming

Inter, Hakimi vicino al Paris Saint-Germain: affare da 70 milioni