I dubbi del Movimento Cinque Stelle si spostano su Fontana

Fumagalli, capogruppo del M5S in Lombardia: Fontana ha la responsabilità politica diretta della nomina dei suoi collaboratori. Stiamo valutando quanto sta emergendo.

Risolto il caso Siri con la revoca delle nomine almeno fino a quando la legge non farà il suo corso, il terremoto giudiziario in Lombardia porta in prima pagina il caso legato ad Attilio Fontana, indagato per abuso d’ufficio.

Lombardia, Attilio Fontana indagato per abuso d’ufficio

Il governatore della Lombardia sarà ascoltato dai pm nella giornata del 13 maggio per fare luce sulla sua posizione legata al caso del suo socio e amico Luca Marsico, arrivato al vertice del Nucleo di valutazione degli appalti pubblici in Regione Secondo le ipotesi investigative, Marsico sarebbe stato spinto proprio da Fontana.

Attilio Fontana
Attilio Fontana

Fumagalli, capogruppo del M5S in Regione Lombardia: Fontana ha responsabilità politiche

Il Capogruppo del Movimento Cinque Stelle nella regione Lombardia Marco Fumagalli ha sollevato dubbi sulla posizione del governatore Attilio Fontana.

“Fontana ha la responsabilità politica diretta della nomina dei suoi collaboratori. Stiamo valutando quanto sta emergendo e il presidente ha il dovere di fare totale chiarezza. Il primo anno di legislatura regionale è stato disastroso, ora queste vicende giudiziarie gettano altre ombre su tutta l’attività della giunta regionale e riportano la Lombardia nel fango e agli scandali di Formigoni e alle inchieste sulla sanità di Maroni“.

Fumagalli ha poi parlato dell’inchiesta generale che vede coinvolti esponenti di Forza Italia.

“I fatti che stanno emergendo sono molto gravi, in Lombardia girano tangenti ed è massiccia l’infiltrazione mafiosa nelle istituzioni. Tangentopoli in Lombardia e nel resto del paese non è mai morta. I magistrati vadano fino in fondo. Per parte nostra stiamo lavorando, a partire dalla legge ‘Spazza Corrotti’, perché le istituzioni siano liberate dalla corruzione e per cancellare in Lombardia questo sistema di potere affaristico clientelare. Siamo assolutamente garantisti e per il bene dei lombardi ribadiamo la richiesta a Fontana di revoca dell’incarico al sottosegretario Altitonante“.

ultimo aggiornamento: 09-05-2019

X