Londra, auto contro le barriere del Parlamento, diversi pedoni feriti. Arrestato il conducente.

LONDRA –  Attimi di paura a Londra dove una macchina si è schiantata contro le barriere di protezione di Westminster, il Parlamento londinese, simbolo e cuore della vita politica londinese. A diffondere la notizia è stata la polizia londinese. Come riportato dalla Bbc, l’incidente sarebbe avvenuto intorno alle 7.30 di mattina (ore 8.30 italiane). Nell’incidente sono rimasti feriti alcuni pedoni, fortunatamente però nessuno in modo grave.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Londra, auto contro il Parlamento: arrestato il conducente

La polizia londinese ha arrestato l’autista che sarà interrogato. Nella zona circostante al Parlamento è scattato il piano di emergenza, con gli uomini delle forze dell’ordine che hanno creato un cordone di sicurezza per isolare la zona. Al momento dell’arresto l’uomo non ha opposto resistenza ed è apparso tranquillo

Le indagini della polizia: isolata la zona dell’incidente

Gli inquirenti proveranno a capire se si sia trattato di un atto terroristico organizzato, dell’iniziativa di un singolo individuo oppure di un semplice incidente. Al momento nessuna ipotesi è esclusa. Dalle prime ricostruzioni sembra che l’uomo si sia deliberatamente lanciato ad alta velocità contro le barriere di protezione del Parlamento, una dinamica che lascerebbe intendere un gesto volontario e non accidentale. Da chiarire dunque le cause dell’azione. La polizia vuole accertarsi che l’uomo non avesse complici incaricati di colpire nello stesso luogo, ma dalle prime notizie sembra che abbia agito da solo per motivi ancora sconosciuti.

Di seguito la diretta video da Londra:

PAURA A LONDRA – Auto contro la folla davanti al Parlamento. Ci sono feriti

Pubblicato da Corriere della Sera su Martedì 14 agosto 2018

Fonte foto: https://www.facebook.com/steffen.perera

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-08-2018


Crisi della lira in Turchia, Erdogan: “Gli Usa ci pugnalano alle spalle”

Caso Aquarius, accordo tra sette Paesi: la nave attraccherà a Malta