Non si placa l’emergenza criminalità a Londra: a Uppon Street, in pieno pomeriggio, un ventenne è stato aggredito e ucciso. La polizia ipotizza un regolamento di conti tra gang rivali.

LONDRA – Ennesimo caso di cronaca nera nella capitale inglese: alle 18.30 circa di lunedì 21 maggio, nella centrale Uppon Street, un giovane è stato assassinato. L’omicidio è avvenuto nel quartiere di Islington in un’ora in cui le strade sono affollate, davanti alla gelateria Udderlicious. La zona non viene considerata pericolosa e prima di diventare Primo Ministro vi risiedeva Tony Blair.

PX borse
Londra, Gran Bretagna (fonte foto: https://pixabay.com/it/)

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La dinamica dell’omicidio

Secondo quanto raccolto dalla polizia, due persone sarebbero scese da un camioncino per aggredire la vittima, Marcel Campbell, ventenne e padre di due bambini. Gli aggressori lo hanno colpito al petto con diverse coltellate con un coltello da cucina della lunghezza di oltre 20 centimetri. Le immagini delle telecamere a circuito chiuso mostrano un soggetto con il cappuccio di una felpa tirato sul volto che corre in mezzo ai passanti.

Londra più pericolosa di New York

Dall’inizio dell’anno è il 68° omicidio nella capitale della Gran Bretagna. Quest’ultimo assassinio è il sesto nell’ultima settimana: quattro per arma bianca, due a colpi di pistola. Le vittime sono giovani. La polizia ipotizza che all’origine dell’ondata di violenza che serpeggia nelle strade di Londra ci sia una guerra tra gang.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-05-2018


Tensione in Medio Oriente, Israele: “La situazione a Gaza è drammatica”

Stati Uniti-Corea del Nord, è di nuovo alta tensione: “A rischio l’incontro con Kim”