Un attacco con sfumature ecologiche contro il famoso quadro di Van Gogh, “I Girasoli”. Le attiviste: “L’arte o la vita?”.

La campagna “Just Stop Oil” è in corso nel Regno Unito negli ultimi giorni. I giovani attivisti si battono per l’emergenza climatica, e questa volta il loro ultimo attacco è avvenuta alla National Gallery di Londra. Qui due attiviste ecologiste hanno lanciato due lattine con della zuppa di pomodoro contro il noto quadro di Van Gogh, “I Girasoli”, fortunatamente protetto da un vetro.

paesaggio londra panorama
paesaggio londra panorama

I video ripresi durante l’accaduto fanno il giro del web. E’ avvenuto alla National Gallery di Londra che due attiviste ecologiste di “Just stop oil” hanno rovesciato della zuppa di pomodoro contro il noto quadro di Van Gogh, fortunatamente protetto da un vetro.

Si tratta di una delle opere dell’artista più famose al mondo, “I Girasoli”, una delle cinque versioni dipinte dal celebre olandese. Una di questa, appunto, si trova a Londra e il suo valore stimato è di 80 milioni di euro. Le due giovani ecologiste che hanno agito contro l’opera, sarebbero entrate nel museo con delle t-shirt bianche con la scritta “Just Stop Oil” (Fermiamo il petrolio ora) per lanciare poi della zuppa di pomodoro contro il quadro di Van Gogh.

Successivamente le ragazze si sarebbero incollate al muro con una mano ciascuna sotto l’opera con le confezioni di ministra aperte nell’altra mano. Così si mostrano nei filmati in cui si fanno riprendere, in cui una delle attiviste, Phoebe Plummer, ha gridato “Cosa vi interessa di più? L’arte o la vita? Siete più interessati a proteggere un dipinto o il pianeta?”.

La polizia metropolitana di Londra è intervenuta e ha fatto sapere di aver arrestato le due attiviste per danni aggravati. La campagna “Just Stop Oil” degli ultimi giorni, lanciata per l’emergenza climatica, è in corso nel Regno Unito da diversi giorni con varie azioni contro luoghi e trasporti pubblici.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-10-2022


Covid, Multe ai No Vax: cosa succede con il nuovo Governo

Guerra in Ucraina, Putin ferma gli “attacchi massicci”