Jill Morris: i diritti italiani in Uk verranno preservati nonostante la Brexit

Ambasciatore Gb: al momento ‘niente è cambiato’

Jill Morris è la prima donna a ricoprire la carica di ambasciatore britannico in Italia. Il suo arrivo a Roma coincide con la diffusione dei risultati del referendum sull’uscita del suo paese dall’Unione Europea.

“Mi trovavo qui a Roma. Naturalmente abbiamo subito cominciato a pensare al futuro, il popolo britannico è molto pragmatico, la cosa importante adesso è trovare una soluzione, trovare un percorso e collaborare con i nostri partner nello spirito di cooperazione e amicizia”, ha raccontato in un’intervista video ad askanews nel giardino di Villa Wolkonsky, sua residenza ufficiale in Italia.

Per quanto riguarda i connazionali residenti nel Regno Unito, circa mezzo milione, secondo Morris non cambia nulla, almeno per ora:

“La prima cosa naturalmente è che al momento ‘niente è cambiato’. Vorrei anche sottolineare quello che il nostro primo ministro Theresa May ha detto durante la sua recente visita a Roma è l’intenzione e l’aspettativa del governo britannico è di poter proteggere i diritti dei cittadini italiani che hanno scelto di lavorare, studiare, vivere nel Regno Unito, ma allo stesso tempo il principio di reciprocità è molto importante, fondamentale. E ci aspettiamo che i diritti dei cittadini britannici nei paesi europei saranno anche protetti”.

Fonte: askanews