Lorenzin contro Salvini: “L’Italia va vaccinata dagli incompetenti”

La ministra della Salute attacca il leader della Lega: “Giocano per qualche voto in più sulla salute dei nostri figli“.

Dopo le dichiarazioni e i rinegoziamenti continui di Berlusconi e Forza Italia nelle ultime ore, prima sul Jobs Act, poi sulla legge Fornero, nel centrodestra è toccato al leader della Lega, Matteo Salvini, creare polemiche e squilibri. Su Twitter il numero uno del Carroccio ha dichiarato: “Cancelleremo norme Lorenzin. Vaccini sì, obbligo no. E via la tassa assurda sulle sigarette elettroniche“. Dopo la Fornero, dunque, il programma elettorale di Salvini si basa sull’abolizione di altri punti cardine degli ultimi governi di centrosinistra. Tuttavia, non tutti a destra sono d’accordo con la linea salviniana, come dichiarato dal senatore di Forza Italia Paolo Romani. Queste le sue parole, riportate da Repubblica: “Io sono favorevole all’obbligo, noi abbiamo votato convintamente il decreto“.

Lorenzin attacca Salvini: “Vacciniamo l’Italia dagli incompetenti!

Alla provocatoria proposta di Salvini ha risposto seccamente la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin: “L’Italia va vaccinata dagli incompetenti. La posizione di Salvini e di altri massimi esponenti della Lega che oggi dichiarano come primo provvedimento di voler abolire l’obbligatorietà vaccinale, è uguale a quella del Movimento 5 stelle. La Lega gioca per qualche voto in più sulla salute degli italiani, sulla salute dei nostri figli“. Un tema, quello dei vaccini, caro anche all’Unione europea, che ha espresso quest’oggi preoccupazione per lo scetticismo intorno ai vaccini, crescente negli ultimi mesi.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-01-2018

Mauro Abbate

X