Omicidio Milena Sutter, concessa la semi-libertà a Lorenzo Bozano

Omicidio Milena Sutter, Bozano esce dal carcere in semi-libertà

Omicidio Milena Sutter, Lorenzo Bozano, condannato all’ergastolo, lascia il carcere nel regime di semi-libertà. Protesta l’opinione pubblica.

A quarant’anni dal tragico omicidio di Milena Sutter, Bozano è uscito dal carcere e si trova in uno stato di semi-libertà, una decisione che ha scatenato le polemiche dell’opinione pubblica.

Omicidio Milena Sutter, Bozano lascia il carcere in regime di semi-libertà

Condannato all’ergastolo per l’omicidio di Milena Sutter, Lorenzo Bozano ha lasciato il carcere dopo aver scontato quarant’anni di pena. “Il tribunale ha accolto la nostra istanza oggi Bozano seguirà un programma all’esterno del penitenziario all’Elba“, ha fatto sapere il legale dell’uomo.

Lorenzo Bozano
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Omicidio_di_Milena_Sutter

Uscito dal carcere di Porto Azzurro (Livorno), Bozano non lascerà l’Elba, dove sarà inserito in un processo di recupero che lo vedrà impegnato in una cooperativa sociale. L’uomo sarà costretto a tornare in cella alla sera.

L’omicidio di Milena Sutter

Bozano era stato arrestato per l’arresto di Milena Sutter, la tredicenne rapita, violentata e uccisa. Il corpo della giovane sarebbe stato ritrovato in mare a distanza di quattordici giorni dalla tragica scomparsa della giovane.

Le indagini avrebbe portato gli inquirenti al biondino della spider Rossa, ossia Lorenzo Bozano, ritenuto responsabile dell’omicidio di Milena Sutter e incarcerato nel 1979.

In prima istanza Bozano fu assolto per insufficienza di prove salvo poi essere condannato all’ergastolo nel 1975. A pochi giorni dalla distanza l’uomo sparì nel nulla e fu condannato in contumacia prima di essere intercettato in Francia, dove viveva sotto falso nome. Venne espulso e si trasferì in Svizzera prima di essere consegnato alle autorità italiane.

ultimo aggiornamento: 14-02-2019

X