Ludogorets-Milan, la conferenza stampa di Gattuso: “Non dobbiamo sottovalutarli”

La conferenza stampa di Gattuso alla vigilia di Ludogorets-Milan, andata dei sedicesimi di finale di Europa League.

Dall’Arena di Razgard è andata in scena in serata la conferenza stampa di Gattuso alla vigilia di Ludogorets-Milan. Queste alcune delle sue dichiarazioni: “Rispettiamo il Ludogorets, perché negli ultimi sei anni ha frequentato l’Europa più del Milan. Non li sottovalutiamo, perché penso che ci possano mettere in difficoltà. La rifinitura a Milanello? Dopo cinque ore di viaggio sarebbe stato assurdo farla qui. Meglio farla a Milanello. La schiena può risentirne. Oggi la temperatura a Milanello era simile a quella che abbiamo trovato qui. Poco turnover? Penso che in questo momento rischio di non dare fiducia a chi gioca meno, ma non è così. Ora siamo in un buon omento e voglio dare continuità sulle cose positive che stanno toccando con mano. Arriverà il momento anche per gli altri, lo credo davvero. Il fatto che sto cambiando poco è perché in settimana vedo recuperi veloci e non vedo stanchezza“.

Ludogorets-Milan, la conferenza stampa di Gattuso

Il tecnico rossonero ha quindi proseguito: “Un’eventuale vittoria in Europa League? Fare calcoli in Europa è assurdo. Sappiamo chi c’è nei sedicesimi, sono tutte squadre forti e attrezzate. Siamo il Milan, negli ultimi trent’anni abbiamo vinto tanto in Europa e abbiamo un peso importante. Perché la maglia va rispettata ed è pesante. Dobbiamo pensare anche a campionato e Coppa Italia. Ora non possiamo fare calcoli. Parole di Sarri sulla competizione? Per me è un grande privilegio giocare in Europa. Poi è normale, c’è meno tempo per recuperare, ma è sempre stato così. Ci metterei la firma per fare questo lavoro e giocare ogni tre giorni“.

I complimenti che non piacciono

Gattuso ha quindi parlato dei complimenti che stanno piovendo in queste ore copiosi su di lui: “Questa cosa la sto vivendo male. I complimenti li ho sempre sofferti da giocatore. Come ho sempre detto, io sto vivendo un sogno e mi sta costando tantissima fatica. Ho grande responsabilità addosso e sono orgoglioso di quello che sto facendo. Vedo che i ragazzi credono fortemente in quello che si dice. Non voglio essere un peso per il Milan“.

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 14-02-2018

Mauro Abbate