Lutto nel mondo del motociclismo. Si è spento il campione spagnolo Angel Nieto

Il 2017 è un anno nero per il motomondiale. Dopo Nicky Hayden, si è spento anche il campione spagnolo Angel Nieto.

chiudi

Caricamento Player...

Nuovo lutto nel mondo delle moto. All’ospedale di Ibiza si è spento all’età di 70 anni il tredici volte campione spagnolo Angel Nieto. L’ex pilota iberico era ricoverato dallo scorso 26 luglio dopo l’incidente con il suo quad. Inizialmente le sue condizioni erano stabili, ma nella giornata odierna c’è stato un peggioramento tanto che i figli Pablo e Angel, entrambi team manager, hanno abbandonato la conferenza stampa del GP della Repubblica Ceca per recarsi dal padre.

Angel Nieto ha scritto la storia del motociclismo.

Il suo esordio in sella ad una Derby 50 avvenne a Barcellona nel 1964 conquistando un ottimo quinto posto. La sua folgorante carriera nel campionato del mondo iniziò nel 1969 quando vince il primo titolo diventando il pilota più giovane a farlo nella classe 50. Si è ripetuto anche nel 1970, 1972, 1975. Sette i titoli nella classe 125 mentre nel 1986 decise di appendere il casco al chiodo con ben 90 gare vinte: 27 nella classe 50, 1 nella 89 e 62 nella 125. Grande eroe del motociclismo iberico, a lui è intitolata una curva del circuito di Jerez de la Frontera. Nel 1999 fu il direttore sportivo e il suo team vinse il titolo in 125 con Emilio Alzamora. I suoi figli sono stati piloti di motociclismo come il nipote Fonsi Nieto.