M5s, Di Battista: “Il Rosatellum è un colpo di stato istituzionale”

Il deputato pentastellato si scaglia cointro la possibile legge elettorale: “Impedisce di eleggere 2/3 del Parlamento“.

chiudi

Caricamento Player...

Infiamma, ancora una volta, la polemica italiana sulla nuova legge elettorale. Stavolta a gettare benzina sul fuoco è Alessandro Di Battista, deputato del Movimento 5 Stelle, che a ‘Mezz’ora in più’, come riportato dall’Ansa, ha dichiarato: “Hanno fatto una legge che premia una coalizione contro il M5s, per me questo è un colpo di stato istituzionale. A due mesi dalle elezioni, con tutto il mondo che chiede maggiore rappresentatività, hanno fatto na legge che impedisce di fatto ai cittadini di eleggere i 2/3 del Parlamento. Noi del M5s ci opporremo in aula e mi appello a Mattarella affinché non lo firmi“.

Di Battista: “Gli italiani hanno una responsabilità…

Continua Di Battista nella sua polemica: “È democratico un Paese che non garantisce i diritti dei cittadini che votano per andare contro una forza politica? Io spero che non passi e mi auguro che Mattarella si ricordi dei vizi che avevano il Porcellum e l’Italicum. Gli italiani non se la possono prendere solo con Casini, Renzi, Alfano e gli altri, e non aver memoria. Gli italiani hanno una responsabilità. Non tiriamo su il Paese finché gli italiani fischiano Ventura e non scendono in piazza contro una legge che non consente loro di scegliere chi li rappresenta“. Infine, sullo Ius Soli: “Il Ddl non arriverà al Senato, ma se arrivasse noi ci asterremo. La questione deve essere trattata a livello europeo. Perché Veltroni fa gli appelli a noi invece di farli al suo partito? Delrio se è contro una scelta del suo governo si dimetta, altro che sciopero“.