M5S, Luigi Di Maio: “Non è più il momento di uscire dall’Euro”

Il leader del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, ospite di ‘Porta a Porta’: “Non vedo alternativa a noi. Il Centrosinistra è fuori dai giochi, il Centrodestra si sgretolerà”.

ROMA – Ospite di ‘Porta a Porta’, trasmissione condotta da Bruno Vespa che andrà in onda in seconda serata, il leader del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, ha parlato delle prossime elezioni: “Io non pretendo da Mattarella – dichiara – un incarico di governo formato sul nulla. Io credo che Mattarella debba dare l’incarico di governo a chi ha una maggioranza. Io in termini di voti e di seggi non vedo alternative al M5S, il centrodestra si sgretolerà e il centrosinistra è fuori dai giochi”. Il candidato premier del M5S parla anche della possibile uscita dell’Euro: “Non credo che sia il momento. Per l’Italia ci sarà più spazio visto che l’asse franco-tedesco non sarà più forte come prima“.

Luigi Di Maio sulla soglia di povertà: “Non lasceremo nessuna famiglia da sola”

Luigi Di Maio si sofferma anche sulla soglia di povertà: “Non lasceremo nessuno al di sotto di questa. Con il reddito di cittadinanza noi porteremo sopra la soglia di povertà le persone che vivono con il loro stipendio sotto la soglia. Chi prenderà questo reddito dovrà mandare i figli a scuola e seguire corsi di formazione per un lavoro. Il reddito di cittadinanza è una misura temporanea. Controlleremo tutto questo unendo le banche dati di Camera di Commercio, Inps, Agenzia delle Entrate e Comuni così da controllare qual è lo stato di onestà di una persona“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-01-2018

Francesco Spagnolo

X