Il presidente francese alle legislative non ha avuto la maggioranza dei seggi ora cerca una maggioranza per guidare il paese.

Le legislative hanno dato un duro colpo alla presidenza di Emmanuel Macron minata dalla coalizione di sinistra Nupes e l’estrema destra. Il governo di Macron deve dunque trovare una soluzione per non essere in minoranza e poter governare il paese. “Penso che sia possibile trovare una maggioranza più larga e chiara per agire” ha dichiarato Macron in tv rivolto ai suoi connazionali. Pensa le varie possibilità di coalizione dato che i repubblicani hanno già posto il loro veto.

Il presidente si è mostrato sicuro ai suoi cittadini e non ha mostrato segni di cedimento mostrandosi pronto alla nuova sfida di “imparare a governare e legiferare in modo diverso, visto che nessuna forza politica oggi è in grado di fare le leggi da sola” ha detto Macron. Con grande abilità comunicativa ha fatto apparire la sconfitta in un’opportunità di apprendimento e evoluzione.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Macron lancia la sfida ai partiti

Nonostante si sia sempre presentato come un leader sia di destra che di sinistra per superare tutte le barriere politiche, ha bocciato fermamente un governo di unità nazionale. Come dimostra il caso italiano, si tratta di una scelta abbastanza fallimentare che Macron ha voluto escludere sin da subito. Restano due strade: un’alleanza stabile di governo o maggioranze variabili.

Macron lascia decidere ai gruppi politici e al suo ritorno dal vertice di Bruxelles prenderà una decisione in base alla loro scelta. “Al mio ritorno, spetterà ai gruppi politici di dire fino a che punto sono pronti ad arrivare, in totale trasparenza” lancia così la sfida il presidente mostrandosi pronto a raggiungere compromessi.

Al presidente francese mancano 44 seggi per avere la maggioranza assoluta e la speranza è trovare una forza politica alleata, l’unica più vicina al partito Ensamble! sono i gaullisti che hanno chiuso le porte al capo dell’Eliseo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-06-2022


Balcani occidentali: fateci entrare nell’Ue

Carla Ruocco, la verità sul M5s