Macron invita la premier Meloni a scegliere tra un dialogo o una linea dura come quella paventata dal vicepremier Salvini.

La tensione tra Roma e Parigi non si placa e preoccupa l’Ue. L’ultimo affondo della Francia contro l’Italia e la premier Meloni definita grande perdente ha suscitato la dichiarazione del ministro degli Esteri dicendo che sono i francesi ad avere un problema con noi. Un botta e risposta che non si arresta dopo la questione della Ocean Viking. Macron non ha perdonato a Meloni il tweet del ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini.

Il presidente francese pur avendo promesso sostegno all’Italia, non aveva alcuna intenzione di far sapere alla destra e ai suoi detrattori interni che avrebbe accolto una nave di migranti. Questa infatti è stata la prima volta che una nave Ong piena di migranti ha attraccato ad un porto francese. Un evento che Le Pen e Zemmour e non solo hanno criticato aspramente.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il presidente francese cerca di mantenere una linea dura

Macron ha una maggioranza relativa dopo le ultime legislative che lo hanno visto vincere in modo molto risicato. Come spiega Christophe Bertossi, ricercatore presso l’Institut Convergences Migrations, «Macron è in una situazione di malessere, non sa dove andare. Non è abituato a governare senza un Parlamento che gli obbedisce completamente. Lo sappiamo da fonti vicine all’Eliseo». Inoltre, Macron cerca di piacere anche all’estrema destra, per questo motivo non voleva fare una scelta troppo divisiva e per questo motivo su esortazione di Bruxelles ha dovuto accettare la nave Ong ma mostrando comunque il pugno duro e promettendo ripercussioni all’Italia, come il controllo delle frontiere.

In quest’ottica è arrivato un nuovo accordo tra Francia e il Regno Unito per contrastare insieme gli attraversamenti dei migranti nella Manica. Questo accordo prevede un aumento dell’importo che il Regno Unito paga alla Francia per il costo delle pattuglie sullo stretto che arriva a 63 milioni di sterline all’anno per un aumento del 40% delle forze di sicurezza. Secondo i dati, sono 40mila le persone che hanno attraversato il canale quest’anno.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 14-11-2022


Eni, Gnl: primo carico dal Mozambico

Crosetto a Macron: “Facile fare gli accoglienti con i porti degli altri”