Macron: "E' finita l'abbondanza"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

“E’ finita l’era dell’abbondanza e della spensieratezza”

Emmanuel Macron

Il presidente francese Macron annuncia ai cittadini francesi che verranno tempi duri.

Emmanuel Macron ha tenuto il primo consiglio dei ministri dal rientro dalle vacanze nella sua residenza estiva di Fort de Bregançon, sul mare tra Nizza e Marsiglia. I toni però sono stati alquanto insoliti rispetto ad un discorso di rientro. Il presidente infatti ha annunciato l’arrivo di tempi duri per la Francia e i francesi. Macron ha dichiarato «la fine dell’abbondanza e della spensieratezza».

Macron ha esortato i connazionali a uno sforzo collettivo, e ha chiesto ai ministri di parlare chiaro, senza nascondere le difficoltà. Il motivo di questa crisi per la Francia è quello che riguarda tutta Europa con l’inflazione e la crisi energetica. I tempi sono duri, mentre l’Europa, come il mondo intero era in ripresa dalla pandemia la guerra in Ucraina e la siccità hanno portato a difficoltà atroci senza precedenti.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

“Il momento che stiamo vivendo sembra strutturato da una serie di crisi gravi e alcuni potrebbero vedere il nostro destino come una perpetua gestione di emergenze. Da parte mia io credo che quello che stiamo vivendo sia piuttosto un grande ribaltamento, uno sconvolgimento» ha detto il presidente francese. Questa crisi segna quindi la fine dell’abbondanza e della spensieratezza, e l’ingresso in un’era segnata dall’avanzata dei regimi illiberali e dal rafforzamento di quelli autoritari. A questi, esorta Macron, va opposta la «credibilità» e la «serietà».

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Macron prepara i francesi ai tempi duri in arrivo

Il discorso del presidente Macron è stato ripreso dalle tv, rivolto quindi non solo ai ministri ma a tutto il popolo francese. «È facile fare promesse a vanvera, ma non dobbiamo cedere alla tentazione della demagogia che prospera in tutte le democrazie, in un mondo complesso che spaventa. Può sembrare seducente dire ciò che le persone si aspettano, ma bisogna prima domandarsi se sia efficace e utile».

Il presidente francese sta preparando il suo paese a quello che accadrà nei prossimi mesi, dato che come preannunciato arriva un autunno molto duro per i paesi europei. Macron ha invitato i francesi a “resistere alle incertezze, alle avversità e accettare di pagare il prezzo della nostra libertà e dei nostri valori». Ma si preannucia una nuova lotta di classe dettata dalle ingiustizie sociali e la divisione tra i francesi.

Il leader sindacale Martinez (Cgt) ha risposto che «non bisogna chiedere sacrifici sempre solo alle classi popolari». Così come dai socialisti si ricorda che «con il 40% dei bambini che non sono potuti andare in vacanza, bassi salari e basse pensioni e il personale sanitario che manca, i francesi da tempo non conoscono la spensieratezza».

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2022 13:10

La battaglia di Enrico, il fornaio di Amatrice

nl pixel