Macron schiaffeggiato durante un tour nel dipartimento della Drome. Il premier Castex: “A rischio la democrazia”.

PARIGI (FRANCIA) – Il presidente Macron schiaffeggiato durante un tour nel dipartimento della Drome. Come mostrato da molti video diventati virali sui social, il numero uno dell’Eliseo si era avvicinato per salutare la folla quando, per motivi ancora da accertare, ha ricevuto uno schiaffo da un uomo mentre gridava uno slogan monarchico.

Immediata la reazione delle autorità locali. Due persone (tra cui l’autore del gesto) sono state fermate e nelle prossime ore saranno ascoltate dagli inquirenti per capire il motivo dell’aggressione nei confronti del presidente francese.

Macron preso a schiaffi, il video

L’aggressione è avvenuta nel pomeriggio di martedì 8 giugno durante una visita del presidente Macron nel dipartimento della Drome. Al termine di una visita in una scuola alberghiera, il presidente Macron si è avvicinato alla folla per salutare alcune persone e, come si vede dai video pubblicati sui social, è stato colpito da uno schiaffo di uno dei presenti.

Immediata la reazione delle autorità locali che hanno portato in salvo Macrone fermato l’uomo. Con lui c’è stato anche un secondo arresto. Secondo le prime informazioni riportate da RaiNews24, i due sarebbero molto vicini all’estrema destra e potrebbero far parte anche del movimento gilet gialli.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Le reazioni politiche

Il gesto è stato condannato in modo unanime dal mondo politico francese. Da destra a sinistra hanno espresso la propria solidarietà al presidente Macron. “Lancio un appello a un risveglio repubblicano – il pensiero del premier Jean Castex riportato da La Repubblicaci riguarda tutti, ne va delle basi della nostra democrazia“.

E sui social il leader della sinistra radicale Jean-Luc Melenchon ha commentato il fatto non senza qualche critica al governo guidato proprio da Castex: “Ora cominciate a capire che i violenti passano all’azione? Solidarietà al presidente“.


Emergenza Covid, Mattarella: “Siamo sulla buona strada ma non ancora al traguardo”

Conte: “Continuerò a lavorare per il bene degli italiani”