Madre e figlio morti nel laboratorio di una panetteria in provincia di Cuneo. La scoperta è stata fatta da un cliente.

TORRE DI MONDOVI’ (CUNEO) – Tragedia a Torre di Mondovì, in provincia di Cuneo, nelle prime ore di domenica 11 luglio 2021. Una madre e il figlio sono stati trovati morti nel laboratori di una panetteria da un cliente. Il personale medico, come riportato da La Repubblica, non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna. L’uomo, invece, era ancora in vita ma le sue condizioni erano molto gravi e la morte è avvenuta poco dopo.

E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo. L’ipotesi avanzata dagli inquirenti è quella di intossicamento da monossido.

Mamma e figlio trovati morti in una panetteria

La ricostruzione è ancora al vaglio degli inquirenti. L’allarme è stato lanciato da uno dei clienti della panetteria. L’uomo è arrivato per ritirare alcune ordinazioni ed ha notato i due corpi vicino al forno. Immediato l’allarme, con il personale medico che non ha potuto fare altro che constatare il decesso di entrambi.

La donna era già morta all’arrivo dei soccorsi, mentre il figlio era ancora in vita. Le condizioni, però, erano molto gravi e per questo motivo poco dopo è stato comunicato ai carabinieri i decessi.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Ipotesi intossicazione da monossido di carbonio

L’ipotesi avanzata dagli inquirenti è quella di intossicazione di monossido di carbonio. Da uno dei forni, con all’interno prodotti che cuocevano, usciva del fumo e per questo è stato chiesto ai vigili del fuoco di effettuare tutte le analisi del caso per poter confermare questa ricostruzione.

Una tragedia che ha sconvolto l’intera città di Torre di Mondovì. La panetteria, infatti, era molto conosciuta in zona ed era gestita dalla moglie e dal figlio del fondatore, scomparso alcuni anni fa. E i messaggi di cordoglio nei confronti della famiglia sono stati tanti.


Papa Francesco, l’Angelus dal Gemelli: “Il servizio sanitario gratuito è un bene prezioso”

45enne ucciso con una coltellata a Pozzuoli, indagini in corso