Il cane abbaiava per avvertire i vicini: madre e figlio trovati morti nella loro abitazione in provincia di Grosseto.

Tragedia accaduta nella tarda mattinata del 3 ottobre in Toscana, in provincia di Grosseto. Da giorni una donna e suo figlio non rispondevano alle chiamate né al citofono, ma quella mattina il loro cane ha messo in allarme il vicinato per avvertirlo che i due erano morti all’interno della loro casa. I Carabinieri continuano le loro indagini.

Carabinieri
Carabinieri

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le indagini

Nella tarda mattinata di lunedì tre ottobre, dramma in Toscana. I vicini sarebbero stati allertati dal cane che abbaiava perché all’interno della casa c’erano i corpi senza vita di una donna con suo figlio. E’ avvenuto a Bagno di Gavorrano, in provincia di Grosseto.

Dopo la segnalazione di alcuni residenti del continuo abbaiare del cane che cercava di mettere in allarme il vicinato, i Carabinieri si sono recati sul posto dove non hanno ottenuto riposta al suonare di citofono dell’abitazione. Entrando in casa gli agenti hanno scoperto la presenza dei corpi delle vittime, di 97 e 68 anni. L’ambulanza è arrivata sperando che si potesse agire ancora in qualche maniera, ma ormai era troppo tardi. I medici ne hanno registrato il decesso.

Investigatori e medici legali continuano le indagini, ma sembra che la morte dei due sia avvenuta diversi giorni fa ma nessuno si sarebbe accorto di nulla. Madre e figlio risiedevano però in un comune limitrofo, e nel corso degli scorsi giorni i due non rispondevano né a campanello né alle telefonate.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 04-10-2022


Iran, Alessia Piperno: il motivo dell’arresto

Denise Pipitone, si riapre la pista Rom