Arriva la conferma dalla Cassazione sulle pene di Buzzi e Carminati: i due bossi della Mafia Capitale dovranno scontare dodici e dieci anni.

Dalla Cassazione è arrivata la conferma sulle condanne di Massimo Carminati e Salvatore Buzzi, i due boss a capo della Mafia Capitale, anche definita “Mondo di Mezzo”. Dopo la sentenza, l’avvocato di Salvatore Buzzi ha asserito: “Per noi la sentenza è ingiusta, e la pena eccessiva”.

È ufficiale: la Cassazione ha confermato le condanne dell’appello bis per Salvatore Buzzi e Massimo Carminati. Le pene per i boss a capo della Mafia Capitale, anche definita giornalisticamente “Mondo di Mezzo” sono diventate definitive. Nella fattispecie, la sentenza di Salvatore Buzzi è di 12 anni e 10 mesi di carcere, mentre Massimo Carminati è condannato a scontare 10 anni di reclusione.

Processo Mafia Capitale

Pena che, secondo i legali dei due boss, sarebbe “ingiusta” ed “eccessiva”. Durante l’ottobre del 2019, una sentenza della Cassazione aveva fatto cadere le accuse di associazione mafiosa nei confronti di tutti gli imputati nel procedimento.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole dell’avvocato difensore Piergerardo Santoro e Alessandro Diddi

L’avvocato Piergerardo Santoro, insieme al collega Alessandro Diddi, entrambi difensori di Salvatore Buzzi, hanno asserito: “La riteniamo una sentenza ingiusta. E il trattamento sanzionatorio riservato a Salvatore Buzzi è eccessivo. Probabilmente la gravosità della pena determinata dalla Corte d’Appello nel giudizio rescissorio e confermata oggi dalla Cassazione appare quasi avere una funzione diretta a riequilibrare la precedente sentenza. Con la quale è stata annullata l’accusa di mafia.”

Secondo i due legali, si tratterebbe di una “imputazione errata. Nella quale Buzzi non ha avuto nessuna colpa.” La pena stabilita nei confronti di Buzzi sarebbe – secondo i legali – “una sentenza che mal si concilia con l’attuale orientamento esposto dalla riforma Cartabia. Diretto al recupero delle persone al di là del sistema carcerario”. In seguito al verdetto promulgato dalla Cassazione, Salvatore Buzzi è stato arrestato a Lamezia Terme. Lì, dovrà scontare la pena residua di 7 anni e 3 mesi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 30-09-2022


Kabul, attentato kamikaze in una scuola: più di 30 le vittime

Caso Omerovic, il mistero dei vestiti cambiati