Mafia Capitale, In Cassazione cade associazione Mafiosa. Ricalcolo della pena.

È arrivata la sentenza della Terza Corte di Appello di Roma che ha riconosciuto a Buzzi e Carminati il reato di associazione mafiosa e ha ridotto le condanne di primo grado. Per Buzzi sono stati convalidati diciotto anni e quattro mesi di carcere, per Carminati, ex terrorista, quattordici anni e mezzo a fronte dei venti chiesti in primo appello.

Mondo di mezzo, riconosciuto il reato di associazione mafiosa a Buzzi e Carminati

Massimo Carminati e Salvatore Buzzi hanno dunque ottenuto uno sconto di pena nonostante i giudici abbiano riconosciuto l’aggravante mafiosa, esclusa dalla sentenza del 2017 e che invece è stata riconosciuta dai giudici della Terza Corte di Appello.

Virginia Raggi in Tribunale: “Il sodalizio tra imprenditoria criminale e una parte della politica corrotta ha devastato Roma. Teniamo la barra dritta sulla legalità”

Presente in tribunale anche il sindaco di Roma Virginia Raggi che ha voluto assistere da vicino al nuovo capitolo di una vicenda che ha portato la città sulle prime pagine dei giornali: “Era una questione di diritto che evidentemente i giudici hanno ritenuto fondata – ha dichiarato la Raggi parlando dell’associazione mafiosa. Questa sentenza conferma la gravità di come il sodalizio tra imprenditoria criminale e una parte della politica corrotta abbia devastato Roma. Conferma, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che bisogna tenere la barra dritta sulla legalità. È quello che stiamo facendo e continueremo a fare per questa città e i cittadini“.

Cassazione, Non fu Mafia

La Cassazione ha escluso il reato di associazione mafiosa non riconoscendo il reato. Questo porta a rivedere le pene per Buzzi e Carminati. Per Carminati è stato revocato il carcere duro.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Buzzi Carminati cronaca evidenza Mafia Capitale

ultimo aggiornamento: 11-09-2018


Sassari, migrante pestato a sangue. Gli aggressori: “Torna a casa tua”

Caserta, donna violentata e ‘marchiata’ a fuoco dal compagno