Mafia, maxi-operazione tra Torino e Vibo Valentia. Il commento di Salvini

Mafia, maxi-operazione tra Torino e Vibo Valentia. Salvini: nessuna pietà per i criminali

Maxi-operazione tra Torino e Vibo Valentia. Arrestate 15 persone appartenenti ad un gruppo ‘ndranghetista.

TORINO – Nuovo colpo alla ‘Ndrangheta. Nelle prime ore di lunedì 18 marzo 2019 la Guardia di Finanza ha arrestato 15 persone tra Torino e Vibo Valentia con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata alla produzione e al traffico di sostanze stupefacenti.

Il blitz ha portato al fermo di alcuni indagati che appartenevano al clan Bonavota, originari di Vibo Valentia, ma attivi nell’area di Carmagnola. E’ stato effettuato anche un sequestro di beni pari a 45 milioni di euro.

Guardia di Finanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/TgAmiciAnimali/

Mafia, i dettagli dell’inchiesta denominata ‘Carminius’

L’inchiesta è partita nel 2015. Le indagini degli inquirenti hanno portato alla luce delle intimidazioni nei confronti di amministratori comunali per impedire il varo di un regolamento più duro sulle slot machine nei locali pubblici.

Non dobbiamo parlare – sottolinea in conferenza stampa il procuratore Paolo Brogna citato da Sky TG24di un cancro invasivo in altre aree geografiche, ma di una piccola febbre permanente che comunque, se non viene contrastata e repressa, può diventare qualcosa di più grande. Proprio per questo ci aspettavamo qualcosa in più dal mondo dell’economia e della società civile. Il Comune di Carmagnola ci ha fornito un grande aiuto e speriamo che questa tendenza cambi“.

In conferenza stampa presente anche il generale Alessandro Barbera: “Se questa è una piccola febbre la nostra è stata una massiccia dose di aspirina. L’aggressione ai patrimoni illeciti è la nuova frontiera nella lotta al crimine organizzato“.

Mafia, il commento di Salvini: “Nessuna pietà per i criminali”

L’operazione è stata commentata anche dal ministro Salvini: “Altro successo – scrive su Twitter contro la ‘ndrangheta. Oltre 400 carabinieri e finanzieri, coordinati dalla DDA di Torino, stanno smantellando rete piemontese dei clan. Sequestrati beni per 40 milioni di euro. Complimenti alle Forze dell’Ordine e agli inquirenti. Nessuna pietà per i criminali“.

Di seguito il post di Matteo Salvini su Twitter

ultimo aggiornamento: 18-03-2019

X