Antonio Borcani è un 61enne affetto dalla Sla. A causa della malattia, Antonio non ha gli stessi diritti degli altri cittadini.

Il protagonista della vicenda è Antonio Brocani, un cuoco di Jesolo che faceva lo chef al ristorante La Grotta del Frate di Staffolo. Ha 61 anni, e da ormai da dieci anni è costretto a letto a causa della Sla. Antonio Brocani è allettato e tracheotomizzato.

A prendersi cura di lui sua moglie, Maila Pigliapoco. Nonostante la grande sofferenza, Antonio Continua a combattere e rifiuta il suicidio assistito. Purtroppo però la sua malattia gli provoca gravi impedimenti, ma il sistema sembra non venirgli per niente incontro.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il racconto della moglie di Antonio

Queste le dichiarazioni di Maila Pigliapoco: “Antonio è vivo, lotta per continuare a starci accanto da ormai undici anni eppure non ha diritto di ottenere lo Spid, strumento ormai indispensabile per accedere ai servizi della pubblica amministrazione e non solo”.

Sembra che Antonio Brocani non sia più un cittadino come gli altri, nonostante esista. Ed è proprio questo il grido lanciato dalla campagna indetta dalla moglie, per protestare a queste ingiustizie: “Io esisto”.

Ospedale

Maila Pigliapoco continua: “Non è possible che un malato in queste condizioni, allettato e tracheostomizzato, non possa ottenere lo Spid, strumento oggi indispensabile per poter accedere a una serie di servizi on line della pubblica amministrazione e dei privati aderenti. Anche solo per prenotare una visita, richiedere dei bonus, registrare dei contratti, accedere al 730, pagare le tasse.”

La moglie di Antonio continua: “Principalmente lo abbiamo richiesto per consultare i referti on line a cui a breve non potremo accedere non avendo lo Spid e per la dichiarazione dei redditi. Ma abbiamo incontrato un muro. Per tutti è semplice attivarlo, ci si reca alle Poste o in una cartoleria o negozio che effettua il servizio ma per Antonio no, non è proprio possibile. E questo nonostante io abbia una procura generale che mi permetta di sostituirlo in qualsiasi atto pubblico, amministrativo o di altro genere.”

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 31-08-2022


Gorbaciov: il silenzio della tv russa sulla morte dell’ex leader Urss

Vaccino aggiornato, in arrivo a settembre