Mali, liberati Padre Maccalli e Nicola Chiacchio. La notizia è stata data dal portavoce del presidente del Paese.

ROMA – Liberati Padre Maccalli e Nicola Chiacchio, i due italiani rapiti in Niger nel 2018. La notizia è stata data dal portavoce del presidente del Mali.

Come scritto dal Corriere della Sera, con i nostri due connazionali è stata liberata anche l’operatrice umanitaria francese Sophie Petronine.

Il rilascio degli ostaggi è avvenuto a pochi giorni dal ritorno in libertà da parte delle autorità maliane di quasi 200 prigionieri jihadisti. I due italiani nelle prossime ore dovrebbero tornare in Italia. Possibile un interrogatorio da parte della Procura di Roma.

Padre Maccalli e Nicola Chiacchio liberati in Mali

I familiari dei due italiani hanno sempre sperato di poter abbracciare nuovamente padre Maccalli e Nicola Chiacchio. La buona notizia è arrivata nella serata di giovedì 8 ottobre 2020 dal portavoce del presidente del Mali.

Polizia

Padre Maccalli rapito in Niger

Padre Pier Luigi Maccalli si trovava nelle mani dei suoi rapitori da più di due anni. Il religioso è stato sequestrato il 18 settembre 2018 al confine tra il Niger e il Burkina. Da quel momento non si hanno avuto più notizie almeno fino a qualche mese fa, quando è apparso in un video è insieme al connazionale Nicola Chiacchio, anche lui catturato in Mali.

Non ci sono mai state particolari informazioni sul video arrivato alla redazione dell’Air Info Agadez. I due italiani hanno rilasciato solo qualche dichiarazione specificando la data e facendo sapere di essere in buone condizioni di salute. Una ventina di secondi di filmato insomma. Diverse le verifiche per capire se si era trattato di un filmato reale. Al video non aveva fatto seguito nessuna richiesta da parte dei rapitori.

Di Maio, “Stanno bene”

Una bella notizia: padre Pier Luigi Maccalli e Nicola Chiacchio sono finalmente liberi e stanno bene. Erano stati rapiti da un gruppo jihadista. Grazie alla nostra intelligence, in particolare all’Aise, e a tutti coloro che hanno lavorato per riportarli a casa“, ha dichiarato il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio annunciando la liberazione dei due.

Conte, “Grazie per questo risultato”

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha commentato la notizia con un post condiviso sui social.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca Mali News Nicola Chiacchio Padre Maccalli

ultimo aggiornamento: 09-10-2020


Accordo sul Remdesivir, in arrivo nuove dosi del farmaco Covid

Coronavirus, nuova impennata dei casi in Italia: oltre 4000 contagi in un giorno. Speranza: “Serve risposta unitaria”