Malore Arturo Lorenzoni, candidato del Centrosinistra del Veneto. Lo staff: “Leggero mancamento e calo di pressione”.

VENEZIA – Malore per Arturo Lorenzoni, candidato del Centrosinistra del Veneto. Il rivale di Luca Zaia ha accusato un mancamento in videoconferenza con il ministro Boccia e il candidato a sindaco di Venezia Pierpaolo Baretta.

Il collegamento si è subito interrotto per soccorrere il politico. Le sue condizioni non preoccupano anche se il trasferimento in ospedale è stato immediato per effettuare tutti i controlli. Lorenzoni nei giorni scorsi è risultato positivo al coronavirus.

Malore per Arturo Lorenzoni, lo staff: “Leggero mancamento”

Preoccupazione per chi ha assistito in diretta al malore del candidato del Centrosinistra. Poco dopo è arrivata una nota da parte dello staff del politico che ha fatto il punto sulle condizioni del rivale di Luca Zaia.

Al termine della conferenza stampa con il ministro Boccia e con il sottosegretario Barretta in collegamento da casa, Arturo Lorenzoni ha avuto un leggero mancamento causato dallo stress e da un calo di pressione. Lorenzoni si è prontamente ripreso. In via precauzionale è stato trasportato da un’ambulanza al Pronto Soccorso di Padova. Ora si sta sottoponendo a degli accertamenti che erano già previsti per la giornata di lunedì 7 settembre 2020“.

Ambulanza barella
Ambulanza barella

Arturo Lorenzoni positivo al coronavirus

Il malore sembra essere collegato allo stress con i controlli che dovranno accertare i motivi che hanno portato al mancamento di Arturo Lorenzoni. Il candidato del Centrosinistra nei giorni scorsi è risultato positivo al coronavirus e per questo motivo si è collegato in videoconferenza all’evento di Venezia.

Probabile un periodo di riposo prima della volata finale per le elezioni del 20-21 settembre con i sondaggi che vedono in testa Luca Zaia. 11 i punti di vantaggio del candidato del Centrodestra su Lorenzoni.

Di seguito il video con il malore di Arturo Lorenzoni in videoconferenza

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro


Conte, 135.000 morti per il Coronavirus. Meloni: ‘Non sa neanche quanti sono…’

Scuola, a Bolzano la prima campanella post-Covid. Il governo al lavoro in vista del 14 settembre