Violento temporale a Catania, allagamenti in città. Decine di segnalazioni ai vigili del fuoco. Fortunatamente non si registrano feriti.

Maltempo in Italia, violento temporale si è abbattuto sulla città di Catania e sulle zone circostanti nella mattinata del 14 settembre causando allagamenti e disagi per la popolazione.

Fortunatamente non si registrano feriti o situazioni emergenziali. Una stima dei danni sarà possibile solo al termine dei sopralluoghi e degli interventi dei Vigili del Fuoco, che hanno ricevuto decine di richieste di intervento.

Le previsioni meteo evidenziano un progressivo miglioramento delle condizioni nel corso delle prossime ore.

Maltempo, temporale a Catania: città allagata, decine di segnalazioni ai Vigili del Fuoco

Catania e Provincia sono state interessate da forti raffiche di vento e rovesci a carattere temporalesco. Un temporale estivo, una bomba d’acqua che ha sorpreso i residenti.

Si contano decine di segnalazioni ai Vigili del Fuoco, intervenuti per liberare persone rimaste intrappolate nelle proprie auto o nelle proprie abitazioni, situate al piano terra.

Alluvione maltempo
Alluvione maltempo

Il bilancio: non si registrano feriti

Il primo bilancio emerso a mezzo stampa fortunatamente non riporta la presenza di vittime o feriti. Anche per quanto riguarda i danni non si registrano situazioni emergenziali.

Vigili del Fuoco
Vigili del Fuoco

Le previsioni meteo: condizioni in miglioramento, in settimana ampi soleggiamenti e temperature miti

Le previsioni meteo sono incoraggianti. Fino alla giornata di domani potrebbero verificarsi nuovi piovaschi ma in generale le condizioni faranno registrare un sensibile miglioramento su tutta la zona.

Nei prossimi giorni inoltre l’isola dovrebbe vivere un colpo di coda dell’estate con ampi soleggiamenti e temperature miti.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Catania cronaca maltempo in italia

ultimo aggiornamento: 14-09-2020


Incidente sul lavoro a Torino, morto operaio di 49 anni

Coronavirus, “A ottobre e novembre una maggiore mortalità in Europa”: l’allarme dell’Oms