Una pioggia torrenziale si è abbattuta in Cina. Diverse le vittime provocate dal maltempo che ha distrutto settemila case.

PECHINO (CINA) – Una forte ondata di maltempo ha colpito il sud della Cina. Nelle ultime ore si sono abbattute piogge torrenziali che hanno provocato 49 vittime e 14 dispersi. Le ricerche dei soccorritori proseguono anche se le speranze di trovare in vita le persone sono davvero poche. Diversi anche i danni procurati da questa tempesta. Settemila le case distrutte mentre sono circa trecentomila le persone che si sono ritrovate senza un tetto.

Maltempo in Cina, valanga travolge le auto

Diversi i video pubblicati sui social. Uno di questi mostra una frana che travolge alcune auto parcheggiate lungo la strada. Un fiume di fango e detriti che travolge tutto quello che incontra. E proprio questa violenza non ha dato la possibilità di salvarsi alle 49 persone che sono rimaste coinvolte in questa tempesta.

La situazione continua ad essere di emergenza ed è forte il rischio di un bilancio molto più gravi sia per quanto riguarda le vittime che i danni. Al momento non è possibile fare un punto della situazione visto che il maltempo non ha nessuna intenzione di lasciare il sud della Cina.

Maltempo in Cina, diverse le vittime

Il primo bilancio riportato dai media locali è di 49 morti e 14 dispersi ma sembra destinato ad aumentare. La speranza di ritrovare in vita le persone di cui non si hanno notizie è davvero flebile. Le ricerche continueranno nelle prossime ore per cercare di salvare le più vite possibili.

Nelle prossime ore la furia della tempesta dovrebbe diminuire ma non è ancora il momento di fare la conta dei danni. Il sud della Cina è stata messa in ginocchio da questa pioggia torrenziale che ha causato diversi problemi in città e non solo.

Di seguito il video con la valanga che ha colpito la Cina

https://www.youtube.com/watch?v=2STzu21QcVA

fonte foto copertina https://twitter.com/RADIORMT

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cina esteri maltempo maltempo cina

ultimo aggiornamento: 14-06-2019


Afroamericano ucciso dalla polizia, guerriglia urbana a Memphis

A Notre Dame la prima messa (con caschetto) dopo l’incendio