Maltempo in Italia, lo sport scende in campo. Molte squadre hanno deciso di donare i propri introiti alle città più colpite.

ROMA – Da Matera a Venezia, l’ultima ondata di maltempo in Italia ha procurato diversi danni ma è proprio in questi casi che il Paese si unisce. E i gesti di solidarietà arrivano da Nord a Sud per aiutare le città messe in ginocchio dalla pioggia ma anche dal vento e altre calamità naturali.

Il weekend si avvicina e le società sportive si preparano a scendere in campo anche per quanto riguarda la solidarietà con diverse iniziative benevole in favore di questi territori messi alle strette dal maltempo.

Dal calcio al basket, quando lo sport unisce

Lo sport unisce da Nord a Sud. Un Paese diviso in due per quanto riguarda lavoro e benessere ma quando le città sono in difficoltà l’Italia ha la particolare qualità di unirsi in una sola persona per aiutare la ‘sorella’ messa in ginocchio dal maltempo.

Ed è il caso di Milano (basket) e Cittadella che sono pronti a devolvere i fondi alle città colpite da questa ondata di pioggia. Ma tutto il Veneto è al fianco di Venezia e nelle prossime ore ci potrebbero anche essere altre iniziative simili.

Giorgio Armani
Giorgio Armani

La solidarietà dalla Russia

Ma gli aiuti non si fermano in Italia. Nelle scorse ore è partita una raccolta fondi in Russia che ha come primo obiettivo ‘preservare’ una città artistica come Venezia. Il Paese sovietico, però, nelle prossime ore potrebbe entrare in campo anche quanto riguarda Matera.

Sport e solidarietà sono pronti a scendere in campo per aiutare i centri italiani colpiti dalla forte ondata di maltempo in questi ultimi giorni. Con l’Italia che si unisce in caso di difficoltà da parte di un città piccola o grande.

fonte foto copertina https://twitter.com/Goldstein5s

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
economia maltempo maltempo in italia solidarietà sport

ultimo aggiornamento: 19-11-2019


Emendamenti, il Movimento 5 Stelle ‘mina’ la manovra: plastic tax nel mirino, la Chiesa paghi l’Imu

Google diventa una banca con ‘Cache’