Nuova ondata di maltempo in Italia. Tra sabato 31 luglio e domenica 1 agosto diverse le città colpite da violenti temporali.

MILANO – Una nuova forte ondata di maltempo ha colpito il Nord Italia nella notte tra il 31 luglio e l’1 agosto. Come riportato dal Corriere della Sera, sono diverse le città che devono fare i conti con danni causati dai violenti temporali e grandinate.

Da Milano a Verona, diverse le città colpite dal maltempo

La città di Milano nel pomeriggio di domenica 1 agosto è stata colpita da un violento temporale. Pioggia che è caduta anche in provincia di Bergamo, con un albero che è caduto sulla strada tra Olmo al Brembo e Piazzolo. Una forte grandinata ha colpito anche la provincia di Cuneo tanto che l’Agenzia regionale per la protezione ambientale ha emesso un’allerta gialla per temporali.

Anche il Trentino, il Veneto e il Friuli Venezia-Giulia hanno dovuto fare i conti con una forte ondata di maltempo. Un albero è caduto su un hotel in Trentino. Fortunatamente nessuno degli ospiti è rimasto ferito, ma parte della struttura precauzionalmente è rimasta chiusa per effettuare tutti gli accertamenti del caso. In Veneto diverse auto sono state danneggiate dalla punta di un campanile. Al momento non sono stati segnalati feriti e la situazione dovrebbe tornare alla normalità, ma il maltempo non sembra essere intenzionato a lasciare l’Italia.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Alluvione maltempo
Alluvione maltempo

Coldiretti: “789 eventi estremi”

La Coldiretti ha parlato di “un ultimo capitolo di una estate segnata fino ad ora da ben 789 eventi estremi tra bombe d’acqua, trombe d’aria, grandinate e temporali violenti lungo tutta la Penisola“. Un’Italia, in realtà, divisa in due visto che il Centro-Sud è alle prese con l’emergenza incendi.

Anche in questo caso i danni sono importanti e molte Regioni hanno dichiarato lo stato di emergenza e chiesto al Governo degli aiuti economici per poter affrontare queste calamità.

ultimo aggiornamento: 01-08-2021


Locatelli (Cts): “La protezione da forme gravi di malattia dei vaccini è superiore al 95 per cento”

Sparatoria a Palermo, ferita una donna