Malware su Android: come evitare le minacce più comuni

Android è un sistema aperto, il che lo rende più soggetto alle minacce. Ecco come evitare il malware su Android, e conservare il nostro smartphone sicuro.

Una delle caratteristiche più apprezzate del sistema Android è proprio la sua apertura: politiche meno restrittive e la possibilità di installare applicazioni anche da altre fonti sono interessanti, ma offrono il fianco a più pericoli per quanto riguarda il malware: su Android infatti è più semplice per i malintenzionati farlo circolare. Vediamo come difenderci mettendo in pratica alcune pratiche anti malware per Android.

Usiamo le App ufficiali e facciamo attenzione al resto

Google permette di scaricare e installare software anche da semplici siti su Android, ma il malware è sempre in agguato. Se non si tratta di fonti più che affidabili, evitiamo sempre di scaricare e installare gli apk, cioè i file di installazione. Proprio in questo tipo di app il malware su Android prolifera.
Per essere installate infatti devono essere “approvate” a mano, il che scardina i normali controlli di sicurezza di Android. Evitiamo anche tutti quei programmi che ci permettono di effettuare operazioni non previste sul nostro cellulare, per esempio quelle che ci permettono di acquisire i privilegi di root, se non sono più che conosciute e non abbiamo le idee chiare.

Google Play Store è il posto più sicuro

Lo sforzo che Google fa quotidianamente per conservare il giusto equilibrio fra la maggiore libertà del suo Store e la giusta sicurezza è notevole, e rende senza dubbio Google Play Store il posto più sicuro da cui scaricare le App per il nostro smartphone. Continuano a esserci margini di rischio, ma sono sempre più limitati. Ricordiamoci inoltre che il Play Store ufficiale dispone di un sistema di emergenza per cui, in casi gravissimi, gli addetti possono rimuovere le App anche dai dispositivi, se c’è un vero rischio.

Esistono App Store alternativi per Android, da usare con attenzione

Proprio perché si tratta di un sistema pensato con una maggiore flessibilità, possiamo usare App Store alternativi. In questo caso però dobbiamo fare la massima attenzione, in particolare nei confronti di quelli molto nuovi o molto “underground”. Anche se sono costruiti con le migliori intenzioni infatti potrebbero essere più vulnerabili rispetto a quello ufficiale e ospitare malware in maggiore quantità. Anche in questo settore esistono dei “big”, come Amazon AppstoreGetJarAptoide, ma è comunque bene usarli con cautela.

Anche se siamo in ambiente protetto, controlliamo sempre due volte

La creatività di pirati e malintenzionati è infinita, e per breve tempo possono trovare nuovi modi per intrufolarsi nei nostri telefoni: qualche tempo fa per esempio il sito The Hacker News aveva scoperto una versione fasulla di WhatsApp, scaricata da più di un milione di persone. In questo caso gli sviluppatori erano riusciti a usare un artificio per rendere lo sviluppatore impossibile da distinguere da quello vero a occhio nudo. Ovviamente la app proposta era stipata di malware per Android. Il consiglio in questo caso è antico quanto il Digitale stesso: non scarichiamo mai la prima cosa che ci passa sotto il naso, ma facciamo sempre un minimo di verifica.

Malware su Android Ricerca Whatsapp
Cercando una App popolare come WhatsApp, i risultati si sprecano. Fra quelli è facile nascondere un malware

Aggiorniamo sempre Android all’ultima versione disponibile

Ammettiamolo: gli aggiornamenti di Android sono impegnativi e anche piuttosto frequenti. Ma se pensiamo alla sicurezza del nostro dispositivo è un piccolo prezzo. Ad ogni aggiornamento infatti vengono sistemati problemi e chiuse falle di sicurezza, mettendo fuori gioco la maggior parte del malware su Android conosciuto fino a quel momento. Lo stesso vale per le singole App: assicuriamoci di averle sempre aggiornate. Molto spesso è sufficiente un aggiornamento del sistema operativo per rimuovere il malware da Android senza problemi.

Google play store aggiornamenti
Le versioni più recenti della App Google Play Store contengono un controllo di sicurezza per gli aggiornamenti.

Un antivirus potrebbe essere una buona idea

Non esiste una regola fissa, ma un buon antivirus per Android è senza dubbio un valido strumento per combattere il malware, consigliato soprattutto per chi è particolarmente curioso o entusiasta e installa numerose App diverse. Chi è poco interessato al software può farsi bastare i sistemi di sicurezza integrati, se il telefono non è troppo datato.

Le App pirata non sono MAI una buona idea

Oltre a essere illegale usare le versioni piratate delle App, in particolare quelle a pagamento, è anche estremamente pericoloso. I vari artifici necessari per installarle e farle funzionare infatti indeboliscono le difese del nostro smartphone. E poi, se uno sviluppatore non ha avuto scrupoli a rubare il lavoro di altri, perché dovrebbe averne a sfruttare il nostro smartphone per i suoi scopi?

Fonte foto copertina: pixabay.com/en/cyber-security-smartphone-cell-phone-2765707/

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 30-01-2018

Massimiliano Monti

X