Razzismo, una mamma insulta un bambino 10 anni di colore. La donna ha apostrofato con “negro di m….” un ‘pulcino’ dell’Aurora Desio.

MILANO – Razzismo, una mamma insulta un bambino di 10 anni di colore. A distanza di poche ore dal caso di Balotelli, l’Aurora Desio sulla propria pagina Facebook ha segnalato una nuova vicenda con una ‘tifosa’ che ha apostrofato con “negro di m…” un ‘pulcino’ della squadra avversaria.

Una frase che ha provocato l’indignazione dei presenti tanto che l’Aurora Desio, società alla quale è iscritto il bambino di colore, ha deciso di scendere in campo la prossima partita con il volto dipinto di nero.

La lettera di Aurora Desio

Questa la lettera dell’Aurora Desio pubblicata sui social: “Una semplice partita di calcio – si legge nel post su Facebookche dovrebbe essere solo momento di amicizia, condivisione, fair play, come l’Aurora ripete e promuove concretamente da anni. E invece, la partita, senza motivo, si scalda. Ma il peggio arriva quando un piccolo giocatore dell’Aurora, di colore, si sente insultare con quella frase choc, proveniente dai genitori ospiti. La voce è femminile ed è sentita da altri compagni e da altri adulti. Il bambino finge indifferenza. Con grande forza d’animo incassa e continua a fare ciò che più ama, correre dietro il pallone, con i suoi amici. A fine partita, insieme a un compagno, riferisce quelle parole al mister e poi ai genitori“.

La decisione dell’Aurora Desio

Nel post viene specificato come nella prossima partita in programma tra Aurora Desio e Sovicese (l’altra squadra coinvolta in questa vicenda n.d.r.) le due squadre scenderanno in campo con il volto dipinto di nero. Un chiaro gesto per combattere questa ondata di razzismo.

Una decisione condivisa anche dalla Regione con l’assessore che chiede il Daspo anche per “i genitori violenti e aggressivi“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/auroradesiosettoregiovanile/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
aurora desio cronaca Insulti razzismo

ultimo aggiornamento: 05-11-2019


Castelfranco Veneto, Alberto Antonello si sveglia dal coma e chiede della fidanzata

La mafia dietro l’omicidio di Luca Sacchi?