Tensioni a Barcellona, manifestanti in piazza contro il governo dopo la decisione del premier di convocare il Consiglio dei Ministri in Catalogna.

Tensioni in piazza in Catalogna, dove migliaia di persone si sono riversate in strada contro il governo riunito a Barcellona. Il premier del governo spagnolo ha infatti deciso di convocare proprio nel cuore della regione catalana il Consiglio dei Ministri, un tentativo di ribadire la posizione del governo. La Catalogna è e resterà Spagna a prescindere dalle richieste di indipendenza.

Sanchez convoca il Consiglio dei Ministri a Barcellona, manifestanti in piazza

Il Consiglio di Ministri a Barcellona ha scatenato le proteste degli indipendentisti catalani che hanno deciso di scendere in piazza per protestare contro quella che i manifestanti hanno interpretato come una provocazione.

Scontri tra i manifestanti e la polizia

I manifestanti hanno bloccato il traffico e le strade principali della città e si registrano diversi scontri con la polizia catalana, costretta a ricorrere al lancio di lacrimogeni.

Catalogna, il Tribunale chiamato a esprimersi sui ricorsi dei politici indipendentisti incarcerati

Il Consiglio dei Ministri convocato a Barcellona in un momento particolarmente delicato per la Catalogna, visto che il Tribunale supremo sta valutando i ricorsi dei politici arrestati e incarcerati per aver dichiarato – in maniera unilaterale e illegale – l’indipendenza della Catalogna.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
barcellona esteri evidenza Spagna

ultimo aggiornamento: 21-12-2018


Strage Charlie Hebdo, arrestato Peter Cherif a Gibuti: è la mente dell’attentato

Trump, via i soldati anche dall’Afghanistan. Il ministro Mattis rassegna le dimissioni