Manifestazione contro Putin a Mosca. Le ONG parlano di 800 persone arrestate mentre le autorità locali ne confermano 295.

MOSCA (RUSSIA) – Manifestazione contro Putin a Mosca. E’ stato un sabato (27 luglio 2019 n.d.r.) di proteste e tensione in Russia per i cortei antigovernativi. Gli organizzatori parlano di quasi 4000 persone scese in piazza per manifestare il proprio dissenso alla decisione di impedire ai candidati dell’opposizione di presentarsi per il rinnovo del consiglio comunale di Mosca, previsto per l’8 settembre.

Gli arresti

Le ONG parlano di 800 persone fermate dalle autorità locali durante lo scontro. Un numero che non coincide con il bilancio della polizia che è fermo solo a 285. Gli arresti – fa sapere la stampa – sono iniziati ancora prima della protesta. Una vicenda che sembra essere destinata a creare nuove polemiche tra Europa e Putin. Bruxelles in più di un’occasione ha condannato il comportamento duro del titolare del Cremlino in queste occasioni.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Vladimir Putin
Vladimir Putin

Le proteste

Le proteste sono iniziate il 14 luglio 2019 quando in piazza sono scesi i candidati esclusi da queste elezioni e i loro sostenitori. Ma ben presto la manifestazione si è trasformata in un vero e proprio corteo. I dimostranti in quel caso hanno raggiunto il municipio di Mosca.

I fermi sono stati 38 e tra questi gli oppositori Dmtrij Gudkov, Ilja Jashin e Ljubov Sobol che si era arrampicata sulla facciata del municipio per chiedere alle persone di dirigersi verso la sede della Commissione elettorale. I manifestanti, in quell’occasione, hanno provato un sit-in notturno per chiedere elezioni oneste ma la polizia ha subito fatto disperdere la folla.

Le persone sono ritornate in piazza in questo sabato ma le autorità locali hanno usato la forza per mettere fine alla protesta. Dal Cremlino hanno parlato di “manifestazioni non autorizzate“. Nelle prossime settimane i dimostranti potrebbero scendere nuovamente in strada per chiedere elezioni oneste con il numero dei fermi che sembra essere destinato ad aumentare.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Corea del Sud, crolla la balconata di una discoteca. I mondiali di nuoto rischiano di trasformarsi in tragedia.

Libia, bombardato un ospedale vicino a Tripoli: ci sono morti e feriti