Manifestazione degli edili contro gli incidenti sul lavoro. In piazza anche i tre leader dei principali sindacati.

ROMA – Una manifestazione degli edili contro gli incidenti sul lavoro è andata in scena a Roma. In piazza sono scesi centinaia di persone per chiedere lo stop a queste tragedie che, ormai, sono all’ordine del giorno e per questo la richiesta è sempre quella di mettere in campo delle misure importanti per porre fine a queste vicende.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Landini: “Bisogna differenziare i lavori”

In piazza anche Maurizio Landini. Il segretario della Cgil, riportato dall’Ansa, ha sottolineato come “non si può continuare con un sistema pensionistico che portano le persone ad uscire dal mondo del lavoro a 67 anni […]. Non possiamo permetterci di avere un sistema uguale per tutti quando i rischi sono diversi a seconda del lavoro“.

“Bisogna inoltre – ha aggiunto – approvare una pensione di garanzia per i giovani […]. Dobbiamo assolutamente mettere mano a questa disparità e ingiustizia, altrimenti si rischia di mettere in discussione la credibilità del nostro sistema […]“.

Maurizio Landini
Maurizio Landini

Sbarra (Cisl): “Rilanciare le iniziative su salute e sicurezza”

Dal palco è intervenuto anche Luigi Sbarra. “Abbiamo il dovere di rilanciare le iniziative sulla salute e sul lavoro […] – ha detto il numero uno della Cisl – dobbiamo fermare questa lunga scia di sangue, si tratta di una strage che in questi primi nove mesi dell’anno ha provocato la morte di quasi mille morti e si tratta di un qualcosa inaccettabile“.

Presente anche Bombardieri (Uil): “Gli incidenti sul lavoro sono ancora troppi. Il governo è intervenuto, ma non basta. Bisogna continuare a fare le assunzioni, porre una questione complessiva che riguardano la sicurezza sui luoghi di lavoro […]. Nell’ultimo decennio abbiamo avuto più di 15mila morti e vorrei chiedere cosa sarebbe successo se questi fossero avvenuti per mafia“. E già nei prossimi giorni su questo tema ci potrebbe un nuovo incontro con il premier Draghi.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 13-11-2021


Bambina abbandonata dopo maternità surrogata in Ucraina. La Procura apre un fascicolo

Bullizzano disabile e postano il video sui social, l’episodio successo a Napoli