Nuovo sabato di protesta in Francia, scontri a Parigi

I gilet gialli insieme ai black bloc sono scesi in piazza a Parigi per un nuovo sabato di protesta. Scontri con le Forze dell’Ordine.

PARIGI (FRANCIA) – Nuovo sabato di protesta a Parigi. I gilet gialli insieme a gruppi di black bloc sono scesi in piazza per manifestare contro il governo Macron. I violenti hanno lanciato oggetti contro le Forze dell’Ordine che hanno risposto con i lacrimogeni per disperdere la folla. Al momento non si registrano feriti e fermi ma il bilancio potrebbe aumentare nelle prossime ore.

Si tratta del terzo mese di protesta dei gilet gialli. Attraverso i social gli organizzatori di questo movimento hanno dato appuntamento anche per la giornata di domani dove ci potrebbero essere altri cortei per continuare questa lunga manifestazione.

Ma proteste sono state organizzate anche in altre città transalpine. A Tolosa i manifestanti hanno bloccato un deposito di Amazon mentre a Strasburgo un centinaio di persone si sono organizzati per manifestare nel centro cittadino. Disagio anche per il traffico. Operazioni di pedaggio gratuito nella parte ovest di Parigi mentre continuano i tentativi di fermare le macchine per continuare a creare problemi.

La protesta dovrebbe continuare per tutto il pomeriggio di sabato in attesa di settimana prossima quando i gilet gialli si ritroveranno ancora una volta in piazza per il 15° atto della manifestazione.

Manifestazione gilet gialli Francia
Gilet Gialli (fonte foto: https://twitter.com/notiveri)

Gilet gialli protestano in Normandia, feriti tre dimostranti

L’alta tensione in questo sabato viene registrata in tutta la Francia. Durante una manifestazione in Normandia, alcuni dimostranti sono stati feriti dopo essere stati travolti da una macchina. Secondo quanto raccontato dai media locali, l’auto era rimasta bloccata per tanto tempo dietro al corteo. Il conducente ha forzato il blocco investendo tre o quattro protestanti. La vettura è stata circondata dagli altri manifestanti che l’hanno presa a calci e pugni. La situazione è ritornata piano piano alla normalità con la strada liberata.

ultimo aggiornamento: 16-02-2019

X