Nono sabato di proteste in Francia, gilet gialli ancora in piazza. Guerriglia a Bordeaux

Nono sabato di manifestazione per i gilet gialli. Brouges il cuore della protesta, massima allerta anche a Parigi.

Tornano in piazza i gilet gialli (Chi sono e perché protestano) che per il nono sabato consecutivo si preparano a paralizzare la Francia. Ancora una volta, nonostante le indicazioni della vigilia, i manifestanti avrebbero deciso di fare rotta verso il cuore di Parigi, dove lo stato di allerta resta alto dopo l’esplosione in una panetteria situata nella zona dell’Opera.

Manifestazione dei Gilet gialli, da Brouges a Parigi è alta tensione per il nono sabato di protesta

Le autorità francesi temono un sabato di violenza e hanno deciso di schierare a Parigi anche i mezzi corazzati. Il centro della protesta dovrebbe essere a Bourges, ma sin dall’inizio della loro esperienza i manifestanti hanno dimostrato di essere in grado di cambiare repentinamente i propri piani per spiazzare le forze dell’ordine, dispiegate questa volta in massa per evitare tensioni e scontri di grave entità. Si stima che in tutta la Francia siano scese in piazza cinquantamila persone, indice del fatto che il movimento stia continuando a crescere sia dal punto di vista numerico che da quello organizzativo.

Protesta dei gilet gialli in Francia
Parigi (Francia) 08/12/2018 – protesta gilet gialli / foto Elyxandro Cegarra/Panoramic//Insidefoto/Image
nella foto: protesta gilet gialli

Belgio, morto un gilet giallo: investito e ucciso da un tir

Intanto arriva da Bruxelles la notizia di un manifestante dei gilet gialli rimasto ucciso. Stando alle informazioni raccolte, l’uomo si trovava sull’autostrada E25 quando è stato investito e ucciso da un tir. Si tratta del primo decesso in Belgio da quando il movimento, nato in Francia, ha superato i confini nazionali arrivando a contagiare anche le nazioni limitrofe.

ultimo aggiornamento: 12-01-2019

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X