Manifestazione dei gilet gialli a Parigi: 65 le persone fermate

Francia, gilet gialli in azione a Parigi: scontri sugli Champs-Elysees

Manifestazione dei gilet gialli a Parigi. I dimostranti si sono ritrovati sugli Champs-Elysees. Primi scontri con la polizia.

PARIGI (FRANCIA) – Manifestazione dei gilet gialli a Parigi. Dopo alcune settimane di pausa, la capitale francese è ritornata nell’incubo scontri. I dimostranti, infatti, si sono ritrovati sugli Champs-Elysees con alcune persone che hanno provato ad avvicinarsi alle zone vietate in questa lunga giornata.

Immediata la reazione della polizia che con i lacrimogeni ha fatto disperdere la folla. Al momento le autorità locali parlano di 65 fermi ma è forte il rischio di un numero più alto nelle prossime ore.

Gilet gialli in piazza a Parigi: manifestazione sugli Champs-Elysees

Dopo un paio di settimane di pausa, il centro di Parigi ha visto il ritorno dei blindati della gendarmeria e le camionette con gli idranti per disperdere la folla. Sono circa 7mila gli agenti scesi in piazza per evitare disordini. Ma gli scontri non sono mancati in tutta la zona.

Le forze dell’ordine, infatti, hanno dovuto disperdere alcuni gruppi che erano pronti a forzare il blocco per unirsi ad altri cortei. Al momento non si registrano feriti ma solo fermi. “E’ bene – aveva detto ieri sera Macron – che la gente si esprima ma il tutto deve avvenire in un clima di calma“.

Protesta gilet gialli Francia
Parigi (Francia) 08/12/2018 – protesta gilet gialli / foto Elyxandro Cegarra/Panoramic//Insidefoto/Image nella foto: protesta gilet gialli

Manifestazioni e cortei: Parigi blindata

Un sabato di tensione a Parigi visto che dovrebbero esserci manifestazioni anche da parte dei pensionati per protestare contro il Governo. In questo caso il corteo dovrebbe attraversare il centro della città con ritrovi fissati davanti a siti e monumenti simbolo.

La capitale francese blindata in questa giornata ricca di manifestazione e cortei. Ma la paura più grande resta per i gilet gialli che come sempre sono pronti a creare disordini. Si tratta del 45esimo atto di protesta ma le dimostrazioni dovrebbero continuare anche nelle prossime settimane. Una protesta che non sembra avere fine.

ultimo aggiornamento: 21-09-2019

X