Tensione Iran-USA, manifestazione davanti all’ex ambasciata degli Stati Uniti a Teheran. Bruciata una bandiera americana.

TEHERAN (IRAN) – Alta tensione tra Iran e Stati Uniti. Dopo la reintroduzione delle sanzioni decisa da Donald Trump, a Teheran e in altre città sono scesi in piazza migliaia di persone per protestare davanti alle ex ambasciate americane. Alcuni manifestanti – che hanno urlato ‘abbasso gli USA‘ e ‘abbasso Israele‘ – hanno bruciato sia una bandiera americana che ebraica.

La protesta è stata organizzata nell’anniversario del sequestro dell’ambasciata americana, arrivata il giorno precedenti ai dazi che Trump ha deciso di rimettere.

Tensione Iran-USA, da Teheran: “Metteremo Trump in ginocchio”

L’ANSA ha intervistato uno studente americano: “Non abbiamo paura delle sanzioni e degli Stati Uniti, metteremo Trump in ginocchio“.

Le decisioni del presidente americano – aggiunge un insegnante – ci hanno resti uniti. Da una parte dice che è al fianco del popolo italiano e dell’altra causa sofferenze alle persone attraverso le sanzioni e l’indebolimento della nostra economia“.

Dura la reazione del generale delle Guardie rivoluzionarie, Qassem Soleimani che sul suo profilo Instagram ha pubblicato una foto molto simile alla locandina del Trono di Spade con la frase di Ti affronterò.

Alta tensione quindi tra Iran e Stati Uniti. Nella giornata di domani, lunedì 5 novembre, dovrebbero essere comunicati i Paesi che saranno esentati dalle sanzioni. L’Italia potrebbe essere tra questi anche se ancora non si hanno delle certezze ufficiali. La cosa certa è che molti Paese dell’Unione Europea non dovrebbero evitare queste sanzioni, visto che il rapporto tra Trump e Bruxelles è sempre molto teso.

fonte foto copertina https://twitter.com/AlessioK47

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Donald Trump esteri Iran Stati Uniti

ultimo aggiornamento: 04-11-2018


La terra trema ancora in Grecia, due scosse a Zante

Orrore in ospedale indiano: bambina di 4 anni abusata da cinque uomini