Nuova manifestazione a Napoli contro il coprifuoco. Tensione con la polizia: un agente è rimasto ferito.

NAPOLI – Dopo la guerriglia della serata di venerdì, nel pomeriggio di sabato è andata in scena una nuova manifestazione che ha visto protagonisti lavoratori dello spettacolo, disoccupati e riders.

Come riportato da Fanpage, sono stati registrati momenti di tensione davanti alla sede dell’Unione Industriali di Napoli. Cariche e lancio di lacrimogeni, con uno dei poliziotti che è rimasto ferito. La folla è stata dispersa poco dopo, ma è alto il rischio di nuove proteste nei prossimi giorni in tutta Italia.

La condanna della ministra Lamorgese: “Violenze inaccettabili”

La guerriglia della serata di venerdì 23 è stata duramente condannata dal mondo politico. “Esprimo la mia solidarietà e vicinanza alle forze politiche, ai militari e ai membri della polizia locale che sono stati aggrediti e feriti in veri e propri episodi di guerriglia urbana – ha detto la ministra Lamorgese, riportata dall’Ansale manifestazioni violente non hanno nulla a che fare con le forme del dissenso civile e con le legittime preoccupazioni degli imprenditori e dei lavoratori legate alla difficile situazione economica“.

Un pensiero condiviso anche da Luigi Di Maio: “Un Paese civile non può accettare episodi simili. Nessuno può permettersi di aggredire donne e uomini delle nostre forze dell’ordine“.

De Luca: “Nessun passo indietro”

Proteste che non hanno portato De Luca (al momento) a fare un passo indietro. “Uno spettacolo indegno – ha detto il governatore sui social – di violenza e di guerriglia urbana organizzata a Napoli, che nulla ha da spartire con le categorie sociali […]. Al Governo chiediamo di far rispettare la legalità e le leggi e di mettere a punto immediatamente un piano di sostegno socio-economico per le categorie produttive e per le famiglie […]“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus cronaca manifestazione napoli Napoli

ultimo aggiornamento: 25-10-2020


Coronavirus, Locatelli (Cts) prova a tranquillizzare: “Non siamo vicini alla perdita di controllo”

Coprifuoco, proteste anche a Roma. Schermaglie tra manifestanti e forze dell’ordine