Milano, migliaia di persone in piazza contro Matteo Salvini e contro il decreto Sicurezza. Sfilano gruppi della sinistra, movimenti cattolici e laici.

Migliaia di persone in piazza a Milano per manifestare contro Matteo Salvini, contro il decreto Sicurezza e contro la chiusura del centro di accoglienza di via Corelli per trasformarlo in un centro per il rimpatrio

Milano, manifestazione contro Matteo Salvini: mai più lager. Il caso del centro di via Corelli

In piazza movimenti della sinistra, sindacati, anarchici, centri sociali ma anche associazioni cattoliche. Bersaglio principale della contestazione è stato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, accusato di Fascismo.

Il centro di via Corelli è stato al centro degli episodi di cronaca già negli anni passati, quando si sono susseguite denunce legate alle condizioni delle persone ospitate nella struttura. I diversi governi che si sono susseguiti negli anni hanno poi affrontato la questione in maniera spesso contraddittoria. Nel 2013 la scelta di andare avanti nel progetto di accoglienza accantonando l’idea della detenzione.

manifestazione no cpr Milano
Fonte foto: https://www.facebook.com/paolo.rausa

Il centro di via Corelli diventa un Centro per il rimpatrio

La nuova svolta porta la firma di Matteo Salvini che ha deciso di chiudere il centro di accoglienza per trasformarlo in un centro per il rimpatrio, un luogo dove ospitare le persone in attesa della conclusione delle procedure di espulsione dall’Italia. L’opinione pubblica si divide tra chi condivide e sostiene la scelta del Viminale e chi invece teme l’apertura di un lager, un centro non in grado di far fronte alle necessità delle persone ospitate.

In migliaia si sono dati appuntamento a Milano trasformando la battaglia per il centro di via Corelli in una battaglia contro il decreto Sicurezza e contro la politica di Matteo Salvini per quanto riguarda i migranti.

Matteo Salvini: bacioni a tutti

Il ministro dell’Interno ha pubblicato sulla propria pagina Facebook un video dei manifestanti che intonano cori contro di lui. “Lega Salvini e lascialo legato” e gli abituali cori di insulto. Anche oggi non manca il corteo anti-Salvini! A Milano, i soliti kompagni protestano per i nuovi centri di rimpatrio degli immigrati clandestini previsti dal nostro Decreto, diventato legge. Bacioni”.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza Matteo Salvini milano

ultimo aggiornamento: 01-12-2018


Matteo Salvini aggredito a Roma, la scorta blocca un yemenita

Infarto a 17 anni, muore a scuola davanti ai compagni di classe