No Tav a Torino, scontri con la Polizia

Manifestazione No Tav a Torino: scontri con la Polizia, alta tensione tra i manifestanti in piazza in occasione del corteo del 1 maggio.

Giornata di tensione a Torino, dove i manifestanti del corte No Tav sono entrati in contatto con gli uomini della Polizia, costretti a intervenire per sedare alcuni focolai di protesta.

Polizia di Stato
fonte foto https://www.facebook.com/poliziadistato.it/

Manifestazione No Tav a Torino

I No Tav si sono radunati in Piazza Vittorio già nelle prime ore della mattinata e hanno trovato di fronte a sé gli uomini della Polizia in tenuta anti-sommossa.

La Polizia ha caricato un gruppo di No Tav che stava provando a raggiungere la testa del corteo gridando cori contro la Digos e il Partito democratico.

Il Corteo del 1 Maggio a Torino

In piazza in occasione del Corteo del 1 maggio anche l’Anpi e i rappresentanti dei sindacati. Presenti anche diverse bandiere del Partito democratico. Le critiche piovono proprio sul Pd con i No Tav che hanno chiesto che gli esponenti e i militanti dem lascino il corteo evitando di alimentare un clima di tensione approfittando del corteo del 1 maggio.

L’appello di Chiara Appendino

Il sindaco di Torino Chiara Appendino si è augurata che il corteo del 1 maggio sia pacifico e non diventi un’occasione per esprimere violenza gratuita come accaduto in passato.

“La grande sfida del lavoro la vinci se ciascuno fa la sua parte. Lavoro che è dignità, è la strada per avere soddisfazioni economiche, sociali personali e bisogna lavorare tutti insieme per questo diritto. I No Tav? Non bisogna farlo diventare un corteo sì Tav o no Tav, non è questo il tema di oggi. Ma il lavoro e dobbiamo ricordarci quanto sia doveroso per ciascuno di noi lavorare per la dignità del lavoro”.

ultimo aggiornamento: 01-05-2019

X