Riaperture, manifestazione dei ristoratori sull’A1, investito un manifestante. L’automobilista è stato identificato e fermato dalla Polizia Stradale.

Nuova giornata di proteste con la manifestazione dei ristoratori di Tni Italia sull’A1. I manifestanti hanno bloccato l’autostrada nel tratto tra Incisa e Valdarno in direzione di Roma. Nel corso della mattinata si sono vissuti momenti di alta tensione dopo che uno dei manifestanti è stato investito da una macchina che non si è fermata. Gli uomini della Stradale hanno identificato e fermato l’automobilista.

Polizia
Polizia

Manifestazione dei ristoratori sull’A1, investito un manifestate. Identificato e fermato l’automobilista

Durante la manifestazione si sono vissuti momenti di tensione quando uno dei manifestanti è stato investito da una macchina che non si è fermata e ha travolto l’uomo. Fortunatamente le condizioni del ristoratore sono buone: ha riportato una ferita alla spalla ma senza conseguenze gravi. L’automobilista è stato identificato e intercettato dagli uomini della Polizia Stradale.

Il video dell’incidente è stato condiviso sulla pagina Facebook di Tni (Tutela Nazionale Imprese).

I motivi della protesta in vista delle riaperture del 26 aprile

La manifestazione è guidata dal leader Pasquale Naccari, che ha motivato la protesta facendo sapere che il governo ha messo in pratica una pericolosa discriminazione per quanto riguarda le riaperture. Come noto, dal 26 aprile potranno aprire a pranzo e a cena i locali che dispongono di spazi all’aperto. Le altre attività restano chiuse.

Ristorante
Ristorante

Le richieste dei manifestanti

I manifestanti chiedono che si riapra dal 25 e non dal 26 aprile e che si possa mangiare sia dentro che fuori i locali. Inoltre molti si oppongono al pagamento con il Pos e al distanziamento di due metri. Ci sono poi ovviamente anche richieste economiche legate ai ristori.

La circolazione

Si registrano ovviamente problemi alla circolazione con diversi chilometri di coda sia in direzione Firenze che in direzione Roma.


Recovery, Draghi ‘chiude’ il Piano italiano: entro il 30 aprile sarà inviato a Bruxelles

Covid, il tampone fai da te arriva nei supermercati