Le ultime novità sulla manovra. Inserita la tassa sulle cartine e i filtri per le sigarette. Confermata la cedolare secca sugli affitti.

ROMA – Si è concluso il secondo vertice di maggioranza sulla manovra. Nessuna ‘indiscrezione’ da parte del governo ma la fumata bianca sembra davvero vicina tanto che la legge di bilancio dovrebbe arrivare in Senato entro il prossimo weekend. Andiamo a vedere le ultime novità che prevede il provvedimento.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Le ultime novità sulla manovra

Una delle grandi novità è l’inserimento di una tassa per le cartine e i filtri per le sigarette. Un aumento del 50% con la nuova imposta che ha portato il divieto della vendita online. Cambio di rotta, anche per quanto riguarda le spese sanitarie con le detrazioni anche per i redditi più alti. Slitta, invece, la norma che prevedeva di usufruire degli ‘sconti’ solo con pagamenti effettuati con carte di credito o bonifici. La decisione finale è stata di lasciare le detrazioni anche con chi acquista i medicinali con i contanti.

Raddoppia, inoltre, il bonus asilo nido per le famiglie con Isee sotto i 25mila euro. Stabiliti anche 20 milioni per i giornali nelle scuole mentre la Sugar Tax dovrebbe prevedere un’imposta di 10 euro per ettolitro.

Luigi Di Maio e Giuseppe Conte
Roma 05/09/2019 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio-Giuseppe Conte

Cedolare secca invariata

Non ci dovrebbero essere novità per quanto riguarda la cedolare secca. Il Governo ha deciso di confermare questa imposta al 10% e non al 12,5% come si era ipotizzato nei giorni scorsi. Si è trattata di una decisione a sorpresa visto che sembrava certo l’aumento di questa percentuale.

Per evitare un rincaro si è deciso di inserire ancora una volta la tassa sulla fortuna. Arrivano anche 140 milioni per finanziare gli investimenti ‘green’ e 88 dall’aumento delle sigarette. Rinnovata la convenzione con Radio Radicale anche se questi 8 milioni l’anno hanno scatenato una polemica all’interno della maggioranza. Trovata l’accordo sia su partita Iva che su cuneo fiscale”.

ultimo aggiornamento: 31-10-2019


WSJ – Via libera alla fusione tra Fca e Peugeot. Parigi: “Consolidamento necessario”

Ha aperto a Torino lo Starbucks più grande d’Italia