Manovra, Di Maio: quota 100 e reddito di cittadinanza non slittano

Manovra, Di Maio: quota 100 e reddito di cittadinanza non slittano

Manovra, Luigi Di Maio assicura: quota cento e reddito di cittadinanza entreranno in vigore senza slittamenti rispettando i piani.

Reddito di cittadinanza e quota cento non slittano, parola di Luigi Di Maio. Il vicepremier pentastellato, intervenuto ai microfoni dei giornalisti presenti alla Camera, ha fatto sapere che quota cento (che cos’è e come funziona) e reddito di cittadinanza, cavalli di battaglia di Lega e Movimento Cinque Stelle, non subiranno slittamenti.

Luigi Di Maio: il dialogo con l’Unione europea procede

Il vicepremier pentastellato ha fatto sapere che il dialogo tra il governo e le istituzioni europee proseguono in un clima di reciproca collaborazione. Nelle scorse ore lo stesso Di Maio, così come Matteo Salvini, aveva fatto sapere di essere disposto a rivedere la percentuale di debito presentata nel documento della manovra poi bocciato dalla Commissione europea.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Luigi di Maio sulla manovra: quota cento e reddito di cittadinanza in vigore senza slittamenti

Ma c’è una decisione politica e una decisione tecnica“, ha specificato Di Maio parlando della relazione tecnica sui provvedimenti della manovra. Il leader del Movimento Cinque Stelle ha poi confermato che Quota Cento e Reddito di Cittadinanza entreranno regolarmente in vigore senza slittamenti rispetto ai piani previsti al momento della stesura del contratto di governo.

Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/Trading.Finanza/?tn-str=k*F

Ma l’Unione europea resta scettica

Proprio Di Maio ha incontrato il vice cancelliere Olaf Scholz. A detta del ministro italiano l’incontro è stato positivo e propositivo, con l’intenzione del governo di spiegare all’Europa che i provvedimenti previsti dalla manovra non rappresentano un pericolo per la zona euro come affermato anche nelle scorse ore da Pierre Moscovici.

ultimo aggiornamento: 27-11-2018

X